Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013. Grasso risponde a Travaglio e attacca Santoro - Il live di PolisBlog

Nuova puntata di Piazzapulita. Corrado Formigli ospita anche il Presidente del Senato Pietro Grasso. La diretta di PolisBlog.

00.34 Finisce la puntata. Di seguito trovate resoconto e fotogallery dell'appuntamento odierno.

Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013 - FOTO
00.28 Toto quirinale. Comi: "Gianni Letta". La Moretti preferisce non fare nomi per non bruciare candidature: "Voterei volentieri una donna". Berlinguer apprezzerebbe Prodi e Bonino. Belpietro teme che non si troverà un accordo di larga maggioranza per il nome al Colle. Napoletano: "Non abbiamo bisogno di dilettanti, non è il momento della sperimentazione per il Presidente della Repubblica".
00.23 Pubblicità.
00.18 Napoletano: "Renzi non sapeva chi fosse Menichella. Noi dobbiamo sapere chi siamo, da dove veniamo e dove vogliamo andare".

00.15 La Berlinguer sottolinea che si tratta di un paragone insostenibile.
00.12 Belpietro ricorda che Enrico Berlinguer si accordò con la Democrazia Cristiana che era considerata impresentabile al pari del Pdl odierno.
La Moretti:

C'era Aldo Moro, non Silvio Berlusconi, caspita!

Belpietro replica facendole notare che Moro era già stato sequestrato e ucciso.
00.10 Per Belpietro Bersani avrebbe pianificato di rimanere il presidente del consiglio incaricato anche qualora non ricevesse la fiducia in Senato per poter gestire al meglio le nuove elezioni.
00.09 "Bersani sta facendo campagna elettorale, sa bene di non avere i numeri".
00.08 Belpietro ironizza sulla convocazione di Bersani del Touring Club:

Non capisco perché non abbia consultato le bocciofile.

00.03 La Berlinguer chiede alla Moretti cosa accadrà nel caso in cui Bersani non riuscisse a formare un governo. La democratica non replica perché spiega che sarebbe come fare i conti senza l'oste.

00.02 Berlinguer: "La nostra classe politica da anni non è capace di parlare alla sofferenza sociale che abbiamo visto prima a Torino".
23.59 Anche Comi contesta la perdita di tempo di Bersani che in questi giorni ha consultato le parti sociali.
23.57 "Non siamo confusi. Non fate dietrologia, né fantapolitica".
23.56 Moretti risponde all'obiezione di Belpietro: "E' doveroso che il presidente incaricato inizi a parlare con le imprese e con le parti sociali".
23.52 Un sindaco della provincia di Parma protesta contro la Tares in mutande.

23.51 Su Twitter Bonino e Rodotà sono i più gettonati per il nuovo Presidente della Repubblica.
23.45 L'immagine-simbolo.

23.43 Fassino ribadisce il suo sì al Tav. Sortino segue la manifestazione di sabato scorso.

23.40 Quindi i ritardi nei pagamenti alle imprese. Siamo sulla media di 180 giorni.
23.38 Le testimonianze di chi guadagna 250 euro a mese.
23.36 Sortino poi incontra i cassintegrati della Magneto Wheels.
23.32 Il servizio di Sortino a Torino. Alcuni operai dormono in strada sotto il palazzo comunale.

23.28 Napoletano colpevolizza la riforma Fornero che ha aggravato la crisi. Il giornalista poi auspica un governo che si occupi subito dell'economia reale.

23.24 Collegamento in diretta da Roma, dove poco fa si è chiusa la direzione del Pd. Emerge il fatto che il partito si spaccherà qualora Bersani non riuscisse ad ottenere la fiducia.
23.22 Belpietro: "Trovo una follia che anziché procedere con le consultazioni efficaci, che ti danno i voti, Bersani abbia scelto di convocare le associazioni. E' una perdita di tempo".
23.20 Formigli fa notare che il centrosinistra, insieme a Monti, potrebbe votare il Presidente della Repubblica. Belpietro boccia l'ipotesi dell'uscita dall'aula dei senatori leghisti o grillini.

23.17 La Berlinguer ipotizza un governo non politico a scadenza.
23.13 Berlinguer osserva che Napolitano dovrà sapere in anticipo da Bersani quanti sono i voti a suo sostegno e non permetterà al leader del Pd di chiedere la fiducia 'al buio' in Parlamento.

23.12 "Alfano vicepremier non è un'assurdità. Mi sembra una condizione che nasce dall'evidenza in un governo di larghe intese".
23.09 Comi: "Il M5S è stato chiaro, ha detto no al Pd. Poi se c'è un'effetto scouting lo vedremo".

23.05 Alessandra Moretti inizia il talk sottolineando che Bersani ha iniziato le consultazioni dalle parti sociali per testimoniare la vicinanza con il paese reale. La Moretti poi non esclude che il M5S appoggi il governo di Bersani.

23.02 Una signora spiega che vota Berlusconi perché ogni 3 anni consente (pagandola) alla sua famiglia di fare una piccola gita a Roma.
23.00 A Roma sabato (in due fasce orarie) bus e metro pagati dal Pdl.
22.59 Si parte con un servizio sul Pdl, dalla manifestazione di sabato scorso alle dichiarazioni odierne di Berlusconi.
22.55 Formigli presenta gli ospiti in studio.
22.49 Finisce l'intervista. Pubblicità, poi inizia il talk politico.

22.48 "E' brutto sentire che un senatore dica 'Sì, ma anche Grasso ha qualche lato oscuro'".
22.47 "Pensavo di avere finalmente questo confronto. Non sono riuscito nell'intento. Dire le cose unilateralmente non è mai bello".

Piazzapulita, Grasso e la medaglia al governo Berlusconi


22.45

"Ho sempre avuto l'onestà intellettuale di riconoscere quel che fanno gli altri. Il fatto del premio lo hanno detto Cruciani e Parenzo".
22.43 La medaglia proposta da Grasso al governo Berlusconi per la lotta antimafia.

Piazzapulita, Grasso e la nomina alla Procura antimafia


22.42

Grasso poi ricorda che anche quando avrebbe potuto non ha presentato ricorso contro la nomina di Caselli.
22.40 "Caselli se la deve prendere con i suoi colleghi che ha impedito la partecipazione al plenum che lo doveva nominare".
22.37 Grasso insiste sul fatto che il "Csm poteva deliberare sul procuratore antimafia prima che la legge venisse promulgata. 13 consiglieri del Csm hanno chiesto al vice presidente del CSM, Rognoni, di potere fare un plenum straordinario proprio per affrettare i tempi".

Piazzapulita, Grasso contro Santoro: "Giovedì farà killeraggio mediatico"


22.35

"Venire qua per giustificarsi per le cose di Travaglio... nel corso della mia campagna elettorale ho toccato con mano i problemi della gente, della povertà. Dobbiamo pensare a queste cose".
22.33 Grasso prevede che Santoro giovedì prossimo farà "killeraggio mediatico".
22.32 Formigli legge un'agenzia nella quale Travaglio dichiara di essere davanti alla tv a guardare Piazzapulita, ma che commenterà giovedì da Santoro. Grasso annuncia che non tornerà più in tv dopo stasera.
22.24 Grasso ammette che le tre leggi "erano fatte effettivamente per bloccare Caselli". Poi però precisa: "Il Csm avrebbe potuto deliberare, prima ancora che la legge Caselli venisse promulgata, sulla nomina alla procura nazionale antimafia".

22.23 Anche Caselli si sente vittima di un'ingiustizia e di una legge (incostituzionale) contra personam. Stessa versione è data da Ingroia.
22.21 Si passa alla nomina alla procura nazionale antimafia di Grasso, favorita in qualche modo dal governo Berlusconi.
22.19 Per Grasso non è vero che ha indagato su un numero inferiori di politici rispetto al collega Caselli, come dice Travaglio. Grasso cita Vincenzo Lo Giudice, poi però ammette "preferisco non fare nomi".
22.18 Grasso sin dal processo Cuffaro contrario al reato di concorso esterno in associazione mafiosa e favorevole a quello di favoreggiamento.

Piazzapulita, Grasso e la trattativa Stato-mafia


22.14Grasso

fa notare che non è ancora dimostrato che ci sia stata una trattativa tra Stato e mafia: "Ma è assolutamente da ricercare la verità". Poi ipotizza che dietro alla trattativa ci sia qualcosa di più che il 41 bis:
"La cosa terribile per un magistrato è intuire ma non poter dimostrare".
22.13 Qual è l'accusa che brucia di più a Grasso: "L'accusa di essere colluso con un potere. Sono stato definito uno che fa inciuci col potere. Il fatto di aver ottenuto leggi a mio favore. Io non ho mai richiesto nulla".
22.09 Grasso ammette l'errore sul pizzino trovato nel covo di Provenzano nel quale si farebbe riferimento a Berlusconi. Grasso però chiarisce che a sbagliare non è stato lui. Infine precisa che non si è trattato di un errore clamoroso, perché chi manda, chi scrive e il contenuto del pizzino non sono molto chiari.
Perché il collega di Grasso Pignatone non chiese nulla a Massimo Ciancimino della trattativa stato-mafia?
Grasso: "Abbiamo indagato sui rapporti di Vito Ciancimino e Berlusconi, ma il figlio in quella fase non dava collaborazione".

Piazzapulita, Grasso e il caso Giuffrè


22.04

"Andavo a interrogarlo nel carcere di Novara il sabato e la domenica per una questione di segretezza".
22.01 Risposta debole di Grasso: "Mi criticano per una questione di orgoglio ferito. Ho ritenuto che la priorità era salvare la vita dei famigliari. Se fosse uscita la notizia della sua collaborazione si sarebbe tirato indietro".
21.58 Formigli: "Perché non sentì Giuffrè sul livello politico?"
Grasso: "La prima cosa da capire è se è credibili. Nella prima fase devi mantenere segretissima la notizia, perché hai famigliari che possono correre pericolo. Il pentito sapeva che nel mio ufficio potevano esserci della talpe. Mi aveva detto che frequentava Provenzano. Quindi potevamo arrivare a lui. Per un pelo non siamo riusciti ad arrestarlo".

21.53 Pubblicità.
21.50 Siamo nel 2002, il caso Giuffrè, convinto a collaborare da Grasso. Il quale però alla procura di Caltanissetta tiene nascosto ciò per tre mesi. Inoltre l'accusa a Grasso è di non aver fatto domande sulla trattativa Stato-mafia.
21.48 Grasso fu descritto, in qualche modo, da Gioacchino Natoli un nemico di Falcone. Per il Presidente del Senato però in Procura non c'era una guerra, ma solo dialettica interna.
21.47 Grasso cita un altro suo "maestro", Caponnetto, che contestava i processi spettacolari e mediatici. Poi aggiunge: "Ci sono processi con arresti eccellenti, risolti poi in assoluzioni".

Piazzapulita, Pietro Grasso: "Ecco perché non firmai il ricorso al processo Andreotti"


21.45

Formigli insiste sulle incomprensioni tra Grassi e Caselli. Grasso infatti criticava il collega per i processi troppo mediatici.

21.40 Formigli obietta che tale versione fu data da Grasso in ritardo di qualche anno. A La Stampa invece aveva fatto intendere di non aver firmato perché non fu coinvolto nella stesura dell’appello. Grasso nega e fa notare di essere sempre stato vicino ai suoi pm.
21.38 Grasso: "Ero stato testimone in quel processo, ero stato sentito in istruttoria e in dibattimento e quindi essendo diventato testimone la firma avrebbe impedito l'eventuale chiamata come testimone nel processo di appello".
21.35 Processo Andreotti, Grasso sostituisce Caselli a Palermo. L'accusa di Travaglio è la mancata firma di Grasso del ricorso in appello (Andreotti assolto in primo grado) insieme ai suoi pm.

21.34 Per Grasso alla Procura di Palermo c'è stata soltanto dialettica interna, altro che "procura dei veleni".
21.34 Grasso cita Falcone: "In Italia per essere credibili bisogna forse morire"
21.33 Formigli: "Esiste la lotta alla mafia senza toccare il livello politico?"
Grasso: "Assolutamente no".
21.31 Riascoltiamo le critiche di Travaglio di giovedì scorso. In sostanze sono le seguenti:
"Grasso è molto furbo, è un uomo di mondo, non ha mai pagato le conseguenze di un’indagine, si è tenuto distante da ogni indagine su legami tra mafia e politica, ha preso distanze da Caselli, ha ottenuto 3 leggi dal governo Berlusconi per far fuori Caselli e per diventare procuratore antimafia".

21.28 Grasso ricorda che da tanti anni viene attaccato, ma ha sempre evitato di rispondere nel nome della magistratura unita. "Non ho mai minacciato querele. Ma una cosa è una libertà di critica, un'altra è un'informazione che sporca soltanto".
21.25 Sulla decisione di telefonare in diretta in tv: "Ho la coscienza pulita. Nell'insediarmi al Senato ho parlato di una casa trasparente, in cui si danno domande e risposte in maniera chiara. veniva sporcata, opacizzata, che è difficile contrastare nella loro genericità. Mi avrebbero chiesto 'perché non rispondi'". Poi rivela:
"Ho visto mia moglie in uno stato di agitazione, non poteva quasi parlare. Ero lo stesso atteggiamento che aveva assunto quando in pericolo c'era la vita di mio figlio, ai tempi del maxi processo. Ho visto negli occhi di mia moglie la sensazione di pericolo".
21.24 Grasso nota la stranezza del fatto che l'ordine di arresto per Dell'Utri sia stata diffusa dalle agenzie di stampa.
21.22 Sulla condanna di Marcello Dell'Utri: "Queste indagini sono iniziate nel '94 e ancora non si ha una risposta definitiva da parte della giustizia. E' drammatico".

21.21 Formigli riepiloga quanto avvenuto dopo quella telefonata. A partire dal suo invito via tweet ai due contendenti.
21.19 Pietro Grasso è in studio da Formigli.

21.19 L'inizio della puntata è ovviamente dedicato all'intervento telefonico di Pietro Grasso da Santoro.

Questa sera alle ore 21.10 torna il consueto appuntamento con Piazzapulita, il talk show di La 7 condotto da Corrado Formigli. Quella odierna non è una puntata come le altre considerate le tante polemiche che l'hanno preceduta.
Il tutto nasce dal confronto televisivo richiesto dal Presidente del Senato Pietro Grasso giovedì sera, quando è intervenuto in diretta nel corso di Servizio Pubblico dopo l'intervento di Marco Travaglio. Da quel momento si è sviluppato un polverone che ha coinvolto pezzi grossi di La7, da Michele Santoro a Corrado Formigli, passando per il direttore di rete Paolo Ruffini e appunto Formigli. La vicenda è stata raccontata, ora dopo ora, da TvBlog.
Stasera, dunque, a Piazzapulita ci sarà Pietro Grasso, ma non Marco Travaglio. Il Presidente del Senato sarà intervistato da Formigli. In seguito ci sarà spazio per il talk con protagonisti Bianca Berlinguer direttore del Tg3, Maurizio Belpietro direttore di Libero, Roberto Napoletano direttore de Il Sole 24 ore, Alessandra Moretti (Pd) e Lara Comi (Pdl). Tema del confronto la situazione politica e la difficile nascita del governo, con Bersani in queste ore impegnato a cercare una maggioranza stabile.
PolisBlog seguirà tutta la puntata in diretta a partire dalle ore 21.10.
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013

Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013

Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013
Piazzapulita, puntata 25 marzo 2013

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO