Governo - Sondaggio: il Movimento 5 Stelle diviso sull'alleanza con il Pd

Il 55% dell'M5S favorevole a un'alleanza con il Partito Democratico. Ma la linea di Beppe Grillo non cambia.

Beppe Grillo articolo 67 Costituzione Italiana

La linea di Beppe Grillo non cambierà. Non ci saranno consultazioni in rete per vedere quanto gli elettori del Movimento 5 Stelle gradiscono l'idea di un'alleanza con il Pd. Alleanza condizionata da paletti strettissimi ma che passa inevitabilmente da un voto di fiducia. Ma perché non provare nemmeno a mettere in piedi quelle "consultazioni" online?

La risposta ce la dà un sondaggio LaPolis pubblicato oggi su Repubblica, che mostra come l'elettorato dell'M5S sia spaccato a metà sulla questione. E quindi indire un referendum in rete non farebbe che certificare la divisione, con tutto quello che ne conseguirebbe.

Ecco i numeri: il 53,6 per cento degli elettori Grillo è favorevole a sostenere il tentativo di Bersani; il 45,2 contrario. Numeri in linea con la percentuale di italiani - indipendentemente da chi abbiano votato nelle elezioni - che si augura che una maggioranza M5S-Pd possa salvare il paese dall'impasse.

All'interno del movimento del blogger genovese le cose però cambiano a seconda della provenienza degli elettori: tra quelli che arrivano da sinistra il consenso a una fiducia a Bersani è al 63,3 per cento; tra quelli che arrivano da destra, prevedibilmente, questo dato crolla al 36. Tra gli 'altri' (ma quanti sono?) risale al 60 per cento.

Ma il dato fondamentale non cambia: l'M5S sulla questione è spaccato. Per Grillo - che comunque non ci ha mai pensato - una ragione in più per proseguire dritto sulla sua strada.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO