Caso marò: istituito il tribunale speciale indiano, no a ergastolo e pena di morte

Il tribunale di un magistrato capo giudiziario può dettare qualsiasi sentenza autorizzata dalla legge, eccetto quelle che prevedano la pena di morte o l'ergastolo, fino a un massimo di sette anni di carcere.

Per i due marò italiani

E' stato istituito il tribunale speciale che dovrà giudicare, a New Delhi, i due marò italiani coinvolti nel caso di omicidio di due pescatori scambiati per pirati. Fonti legali hanno confermato all'Ansa che il tribunale ad hoc non ha nei suoi poteri quello di condannare a morte un imputato, come emerge dalla Sezione 29 del Codice di procedura penale indiano.

Il primo comma della sezione specifica che "il tribunale di un magistrato capo giudiziario può dettare qualsiasi sentenza autorizzata dalla legge, eccetto quelle che prevedano la pena di morte o l'ergastolo, fino a un massimo di sette anni di carcere". Fonti legali hanno indicato che "questo conferma l'orientamento comunicato all'Italia dal ministro degli Esteri Salman Khurshid".

Nel frattempo, il sottosegretario agli Esteri Staffan De Mistura è stato ricevuto oggi dal ministro Khurshid. E' il secondo incontro tra i due da quando De Mistura è tornato in India per accompagnare Latorre e Girone. L'incontro è stato "molto importante" ha detto de Mistura. Che ha aggiunto: "Ci siamo parlati per un'ora e un quarto". Domani mattina De Mistura dovrebbe tornare a Roma per consultazione, poi di nuovo in India dopo le festività pasquali.

Il tribunale speciale è stato affidato al giudice Amit Bansal, magistrato capo della Corte metropolitana di New Delhi.
L'ordinamento giuridico indiano prevede che l'Alta Corte di Delhi, d'accordo con il governo, possa creare tribunali 'ad hoc' su questioni specifiche che si riuniscono al livello del secondo grado della giustizia penale. I tribunali della Corte metropolitana di New Delhi operano sotto la supervisione della 'Session Court' a cui è indirizzabile un eventuale appello dopo la sentenza.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO