Anche la campagna elettorale rema contro il blocco del traffico a Milano


Nella giornata di ieri Milano ha celebrato la finzione del blocco del traffico come rimedio all'inquinamento dell'aria che la affligge. Sull'efficacia di queste misure estemporanee ognuno ha le sue teorie, anche se molte di queste rilevano che questi spot non possono ristabilire un equilibrio compromesso da 364 giorni di scarichi a palla.

Ed anche le prossime elezioni regionali hanno contribuito ad intaccare il minimo effetto positivo del provvedimento. Infatti, oltre ai 50 mila tifosi di Milan - Atalanta, ai 6 mila addetti ed utenti delle sfilate di moda, a sacerdoti, medici e i giornalisti, anche i politici impegnati nella campagna elettorale hanno ottenuto l'indulgenza, potendo quindi girare in macchina ad inquinare i polmoni dei propri elettori.

Non è che, per caso, questi politici si prendono un poco troppo sul serio, tanto da non potersi nemmeno privare di un giorno di propaganda? Tanto, come al solito, per questi teorici del bene comune vale il principio dell'Armiamoci e partite.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO