Di Girolamo si dimette. Sarà sostituito da Raffaele Fantetti, un deputato estero che... vive a Roma


Questa mattina l'Aula del Senato è chiamata al voto per accettare o respingere le dimissioni di Nicola Di Girolamo, su cui grava una richiesta di arresto per svariati reati, oltre a quello di essersi fatto eleggere nella Circoscrizione Estero quando invece all'estero non ci viveva.

Se le dimissioni verranno accolte, Di Girolamo decadrà dalla carica e verrà arrestato, mentre il suo posto verrà preso dal primo dei non eletti del Popolo della libertà nella Circoscrizione Estero. Tutto risolto quindi? Mica tanto.

La Stampa di Torino ci segnala che il primo dei non eletti, Raffaele Fantetti, che andrà a rappresentare gli italiani all'estero in Senato, in realtà vive a Roma ed è un dipendente del ministero degli esteri. Del radicamento a Londra (dove dovrebbe vivere, in quanto italiano all'estero) non ci sarebbero tracce: la rivista e la fondazione che Fantetti guiderebbe non sarebbero reperibili, mentre pur vivendo a Roma andrebbe a percepire i 35 mila euro annui che la legge assegna ai parlamentari residenti all'estero.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO