Elezioni Regionali 2010: in Lazio Renata Polverini ha preso il posto di Giorgia Meloni



Silvio Berlusconi è arrabbiato. Stando a quanto riportato nei giorni scorsi dalla Stampa il Presidente del Consiglio in questi giorni sta studiando un intervento, alla fine della campagna elettorale, utile per far dimenticare ciò che in queste settimane hanno combinato i propri collaboratori. Liste consegnate in ritardo, timbri non eseguiti, ...

Silvio Berlusconi, va precisato, era già arrabbiato alla vigilia di questo valzer di scandali tanto che si era già detto pronto a rivedere la struttura del Popolo delle Libertà a elezioni regionali concluse.

Silvio Berlusconi, prima di trasfigurarsi, avrebbe fatto arrabbiare i compagni di partito figli della defunta Alleanza Nazionale che, come sostenuto da Dagospia, non avrebbero gradito la candidatura nel Lazio di Renata Polverini. Quel posto sembrava già destinato a Giorgia Meloni, Ministro della Gioventù.

Sempre secondo quanto riportato dal sito anche per Roberto Formigoni era già pronto un candidato. L’eterno Governatore della Lombardia, rilegato dallo stesso premier al ruolo dell’enfant prodige, sarebbe stato sostituito da Maurizio Lupi.

E se il sabotaggio laziale, confermato implicitamente da Claudio Velardi (spin doctor della campagna elettorale di Renata Polverini), e quello lombardo fossero stati pensati e realizzati dagli stessi membri del PdL?

Complotto. Complotto. Complotto. Altro che magistrati comunisti.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO