Olimpiadi invernali a L’Aquila. Guido Bertolaso guarda solo il tg1 di Augusto Minzolini



Probabilmente a Guido Bertolaso sfugge un concetto elementare. La fiducia che Silvio Berlusconi ha riposto in lui, non accettando le dimissioni, non è un passepartout universale. Allo stato attuale, e in assenza di prove che certifichino una sua totale innocenza, non può sparare alto come ha sempre fatto.

Chiedere che L’Aquila, con tutti i problemi non risolti sulla ricostruzione avvenuta ad intermittenza, possa essere in grado di ospitare le Olimpiadi invernali del 2018 non è solo utopistico. E’ qualcosa di peggio perché sottintende una negazione di ciò che è stato scoperto in queste settimane.

Dei doppi G8, con relativo aumento esponenziale dei costi per la realizzazione dei due summit, della gara degli appalti, e delle relative risate intercettate mentre sotto le macerie qualcuno moriva, ...

Se davvero l’enfant prodige della Protezione Civile ci tiene al proprio lavoro dovrebbe adottare un sano, e istituzionale, silenzio utile per allontanarsi quantomeno dagli scandali che hanno coinvolto i suoi ex collaboratori.

Come riportato dai colleghi di queerblog Angelo Balducci sarebbe immischiato anche in un giro di prostituzione maschile largo tanto quanto la distanza che separa le sedi dell’amministrazione italiana da quelle vaticane dove il signore in questione, stando a quanto dichiarato da Chinedu Thomas Ehiem (ex corista del Pontefice) si recava per trovare i suoi toy boy.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO