Ritirato dal mercato il McItaly, il panino sponsorizzato dal ministro Zaia


Quando il ministro dell'agricoltura, Luca Zaia, si è tolto la giacca per indossare il grembiulino con la grande M gialla, molti lo hanno criticato per lo spudorato spot in favore di McDonald's, motivato dal lancio del McItaly, un panino pessimo realizzato con prodotti tricolori.

L'agricolo leghista, ora lanciato alla conquista della Regione Veneto, si era impegnato in una lunga campagna promozionale del nuovo panino della multinazionale dei fast food, un prodotto efficacemente definito inguardabile incesto gastronomico. E alle critiche di Carlo Petrini di SlowFood aveva risposto direttamente l'ad di McDonald's Italia, mettendo in evidenza il valore nutrizionale e promozionale del sandwich leghista.

Un valore così elevato e riconosciuto che, a quanto pare, il McItaly sparirà dal menù della catena di fast food già dal 21 marzo: Il 21 marzo sparirà dai fast food McDonald's, McItaly, il nuovo panino sponsorizzato dal Ministro Zaia. La promozione è durata meno di due mesi (dal 27 gennaio al 21 marzo)! Bisogna fare i complimenti agli strateghi di McDonald's. Per un panino esistito solo 50 giorni hanno imbastito una campagna pubblicitaria mirabolante riuscendo a coinvolgere anche un Ministero. Finisce così anche il consumo di formaggio e bresaola Dop. Il panino che doveva servire ad esportare i prodotti Dop italiani nel mondo, come diceva il ministro Zaia, è stato dichiarato estinto il 21 marzo 2010. Un ottimo modo di iniziare la Primavera!

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO