Inghilterra: Brown vuole abolire la Camera dei Lord e sostituirla con un Senato elettivo

Oggi è formata da 704 membri, 92 dei quali ereditari e i restanti di nomina governativa. Ma la Camera dei Lord, detta anche Camera dei Pari, potrebbe avere i giorni contati.

Il premier laburista Gordon Brown vuole infatti cancellare dal quadro istituzionali una delle caratteristiche più peculiari del sistema inglese, modernizzando il sistema e sostituendo la Camera dei Lord (che in effetti puzza un poco di vecchio) con un moderno Senato, che avrebbe il compito di esaminare le leggi prima dell'entrata in vigore. La nuova Camera sarà composta da 300 membri, tutti eletti dal popolo, che rimarranno in carica per tre mandati al massimo, pagheranno le tasse e percepiranno uno stipendio di circa 72 mila euro: al suo interno verrebbe garantita una certa presenza di donne e minoranze.

Secondo alcuni, la proposta sarebbe però solo una manovra del governo laburista per recuperare lo svantaggio che tutti i sondaggi gli attribuiscono considerato che gran parte dei cittadini del Regno Unito sono a favore dell'abolizione dei privilegi di cui godono i membri di questo ramo del parlamento.

Via | Ansa
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO