Berlusconi "premia" con soldi e poltrone i candidati Pdl esclusi


Gli avversari li tratta da nemici, ma gli amici li “coccola”, il Cavaliere!

Ai “caciaroni” litigiosi e pasticcioni candidati del Pdl romano che non hanno … potuto o saputo neppure presentarsi alle elezioni, che cosa gli avreste fatto, voi? Una pedata nel sedere? Una richiesta di danni?

Berlusconi, comprensivo e magnanimo, invece, li ha consolati, premiandoli. Dando a tutti i candidati del Pdl rimasti fuori dalla competizione elettorale di Roma una somma pari a ben cinque anni di stipendio di un impiegato e promettendo poltrone ben remunerate (con i soldi del contribuente) negli Enti pubblici.

Soldi regolarmente erogati o … in nero? Non è dato sapere. Dettaglio insignificante.

Come si può non … voler bene a un “capo” così? Fortuna che Silvio c’è! Belpaese fortunato. Forse.

  • shares
  • Mail
140 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO