Napolitano e i suoi "dieci saggi", inutile giro di valzer?

L’Italia, si sa, è il Paese delle commissioni: dal centro alla periferia, da sempre, è tutto un fiorire di commissioni, per lo più inutili, parcheggi dorati per politici trombati e consulenti amici degli amici, strutture mangiasoldi e perditempo. Purtroppo, stavolta alla cattiva regola non è sfuggito neppure il capo dello Stato, che si è letteralmente inventato due gruppi di “esperti”, di fatto un escamotage per allungare il brodo e guadagnare tempo in attesa non si sa più di chi e di che cosa. Berlusconi e i suoi sbraitano con l’ansia permanente del complotto e addirittura gridano al “golpe” non sapendo, o fingendo di non sapere, che Napolitano si è avvalso della “prorogazio”, nel pieno rispetto della Costituzione. I dieci saggi di fatto assorbono il “pre-incarico” di Pierluigi Bersani, sempre più isolato anche nel Pd, e pronto a farsi da parte: “Se sono un ostacolo”. E’ però certo che non saranno i dieci “saggi” a sciogliere i

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO