Silvio Berlusconi si occupa della vita eterna ma non dei posti di lavoro



Silvio Berlusconi ha fatto sapere di essere pronto a sconfiggere il cancro con cognizione di causa. Come osservato da Filippo Facci durante “la Zanzara” in questa campagna elettorale non avrebbe potuto giocarsi la carta dell’occupazione sicché la situazione del nostro paese, su questo aspetto, è tutto tranne che positiva.

Nel 2009 in Italia è aumentata spaventosamente la disoccupazione tanto da riportare alla mente picchi negativi analoghi registrati quindici anni fa quando il Premier vinceva le sue prime elezioni con Forza Italia.

Il dato, comunque drammatico, non spaventa chi di dovere tanto che i Ministri Maurizio Sacconi e Giulio Tremonti (rispettivamente del welfare e dell’economia) minimizzano sostenendo che rispetto all’Europa è quella che va meno peggio.

Il ragionamento, se ci si sofferma, è a tratti preoccupanti. Se qualcuno sostenesse che rispetto ad Haiti alcuni paesi africani vivono meglio scoppierebbe una legittima indignazione. Perché tale sentimento non lo provocano le uscite dei rappresentanti del Governo?

Probabilmente perché loro, come noi, sanno già che Silvio Berlusconi non potendo sconfiggere per davvero il cancro alla prossima campagna elettorale ci prometterà la vita eterna.

Peggio della presunzione c’è solo la consapevolezza di essere presi sul serio.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO