Corea del Nord: installato il secondo missile sulla costa orientale

Continuano le accelerazioni ostili sul fronte nord-coreano sul quale, secondo l'agenzia di stampa sudcoreana Yonhap, citata da Le Monde, sulla costa orientale del paese sarebbe stato trasportato un secondo missile di media portata, poi installato su una postazione mobile di lancio.


Un informazione che proverrebbe direttamente da un alto responsabile del governo di Séoul e sarebbe stata confermata dal ministro sudcoreano della difesa che ne ha annunciato l'installazione su piattaforme abilitate all'invio.
Il missile in questione, un Musudan svelato per la prima volta in occasione di una sfilata militare tenutasi nell'ottobre 2010, avrebbe una portata di 3 000 km, sufficiente per raggiungere la propagine meridionale della penisola o il Giappone ma, se armato con cariche più leggere, anche il Pacifico nel quale si trovano le mete minacciate che corrispondono alle basi militari americane dell'isola di Guam.
Le reazioni internazionali naturalmente non si sono fatte attendere, e se le varie ambasciate sono state invitate ad evacuare il proprio personale diplomatico, l'aria si sta facendo davvero pesante, portando l'intero globo sulle soglie di una delle più importanti crisi degli ultimi decenni.

Una situazione nella quale un'ironica provocazione artistica che comparava la femmina di un uccello dell'Alaska all'arma nordcoreana Taepo Dong 2, che abbiamo trovato stamani sulle pagine di un seguitissimo forum, appare quasi grottesca.

Photo by Chung Sung-Jun/Getty Images.

Via | lemonde.fr/asie-pacifique

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO