Prigione di Guantanamo: l'Onu chiede agli Usa di chiuderla

Solo nove detenuti del carcere cubano sono stati incriminati per terrorismo dal 2002 a oggi. Recentemente, 40 carcerati hanno iniziato lo sciopero della fame e alcuni di loro hanno perso così tanto peso che le autorità hanno deciso di alimentarli forzatamente.

L'Onu chiede di chiuderlo

Le Nazioni Unite hanno lanciato un appello agli Stati Uniti: "Chiudete la prigione di Guantanamo, viola i diritti internazionali". Navi Pillay, commissario per i diritti umani all'Onu, ha detto in proposito che "il carcere per sospetti terroristi di Guantanamo è in chiara violazione della legge internazionale". A Washington hanno replicato con molto imbarazzo.

Pillay si è detta "molto delusa" dal fatto che l'amministrazione Obama non abbia ancora fatto passi concreti in questa direzione, "nonostante i ripetuti impegni presi". E ancora: "L'esistenza del carcere cubano mette gravemente in dubbio la posizione degli Stati Uniti come difensore dei diritti umani e indebolisce il ruolo di Washington quando affronta i temi dei diritti umani in altre zone del mondo".

Una strigliata forte. L'Onu chiede prima di tutto che gli Stati Uniti rilascino i detenuti che non hanno partecipato ad azioni di terrorismo. Dei 166 che attualmente occupano Guantanamo, almeno la metà potrebbero venire trasferiti nel loro Paese e in paesi terzi. "Altri sarebbero stati individuati per incarcerazione sine die. Alcuni si trovano lì da oltre un decennio".

Solo nove detenuti del carcere cubano sono stati incriminati per terrorismo dal 2002 a oggi. Recentemente, 40 carcerati hanno iniziato lo sciopero della fame e alcuni di loro hanno perso così tanto peso che le autorità hanno deciso di alimentarli forzatamente. "Questo tipo di protesta è un atto di disperazione, ma scarsamente sorprendente. Dobbiamo essere chiari in questo: gli Stati Uniti sono in una chiara violazione non solo degli impegni presi, ma anche della legge internazionale e degli standard che sono obbligati a rispettare".

Foto | © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO