Di Pietro ammette la sconfitta del centrosinistra, il Pd la nega fino all'ultimo


Le previsioni e gli ultimi sondaggi indicavano come probabile una vittoria del centrosinistra per 9-4 alle elezioni regionali, alcuni commentatori davano per molto possibile anche la rimonta di De Luca in Campania che avrebbe regalato un eccezionale 10-3 per l'opposizione. Invece come spesso è accaduto alla sinistra dal 2006 in poi, le speranze e le convinzioni dei leader si sono scontrate con l'amara realtà.

Il centrodestra vince molto a sorpresa nel Lazio (alla fine quasi per il 3%) nonostante non avesse nemmeno la lista del Pdl nella provincia principale e contro un candidato dal forte appeal. E conquista il Piemonte dove tutti davano la Bresso davanti, dando per l'ennesima volta dimostrazione che il Nord è chiaramente (vedi le percentuali di Lombardia e Veneto) di quell'area politica. Insomma un risultato inaspettato che si somma al filotto di vittorie precedenti che partono dall'elezioni politiche 2008 passando per amministrative a Roma e Friuli, regionali in Abruzzo e Sardegna, europee 2009 e amministrative 2009. D'altronde è evidente che per la sinistra è una delusione e Antonio Di Pietro con fair play ammette la vittoria del centrodestra:

È inutile giocare con i numeri, con onestà intellettuale va detto che questa tornata se la aggiudica il centrodestra


Ammissione durante Porta a Porta che smonta l'arroccamento degli esponenti del Pd che, nonostante l'evidenza, fino all'ultimo parlavano di inversione di tendenza e mette in difficoltà (in diretta) persino una politica esperta come Rosi Bindi costretta a un bofonchiamento di prodiana memoria per spiegare le parole di Di Pietro. Fino all'ultimo dal Pd, nonostante la sconfitta in 4 regioni molto importanti, tentavano di propagandare una vittoria basandosi sul singolo numero di regioni, dimenticando (o facendo finta di dimenticare) il peso delle varie regioni (con le più grandi tutte o quasi alla maggioranza) e il passaggio di milioni di elettori governati verso il centrodestra.

E bisogna anche considerare che i primi dati sulle amministrative non sono buoni per il centrosinistra: alla provincia de L'Aquila vince il centrodestra nonostante la popolarità della Pezzopane e al comune di Chieti viene sconfitta al primo turno. Altri piccoli segnali e non sicuramente dell'inversione di tendenza di cui parlano Bindi e soci.

  • shares
  • Mail
29 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO