Nichi Vendola, il Pd, le Primarie e l'eterna campagna elettorale italiana


Più di un osservatore maligno, in passato, ha evidenziato che in Italia vige un perenne stato di campagna elettorale, in cui, passando da una elezioni all'altra, si fa soltanto propaganda, rinviando la soluzione dei problemi reali ad un tempo indefinito in cui non ci siano scadenze elettorali in vista.

Una osservazione che sembra piuttosto realistica. Non è trascorsa una settimana dal voto che D'Alema già si preoccupa delle elezioni comunali del 2011 che, dice la Volpe del Tavoliere, saranno il vero banco di prova del Pd (su questa affermazione ci sarebbe molto da dire.... ma lo lascio ai vostri commenti).

Ma non basta. Nel frattempo di sarebbero già aperti i giochi per organizzare e vincere le Primarie che, nel 2012, dovrebbero designare lo sfidante di Berlusconi alla guida del nuovo Governo. In questo caso sarebbe Nichi Vendola lo sfidante più accreditato per affrontare eventuali big che il Partito democratico riuscisse a mettere in campo per l'occasione. Questa cosa è davvero grandiosa: già si inizia a pensare a chi sfiderà Berlusconi nel 2013 e ancora non si è capito quale sarebbe l'alternativa di governo che il centrosinistra contrappone (con o senza l'Udc? boh) alla coalizione Pdl - Lega. Intanto troviamo il candidato: vedremo poi per fare cosa....

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO