Oggi al via i colloqui Bossi-Berlusconi per la successione a Zaia



Passata la sbornia elettorale e le festività pasquali oggi ci si ributta nell'agone della politica. Primo evento gli attesi colloqui tra il leader della Lega Nord Umberto Bossi e il capo del Governo per decidere chi subentrerà a Luca Zaia al Ministero dell'Agricoltura. In realtà un accordo verbale c'era, prima delle elezioni, e prevedeva l'arrivo di un esponente del Pdl in cambio della sicura poltrona alla Regione Veneto.

Il fatto è che la Lega ha stravinto e questo consentirà a Bossi di fare la voce grossa, nel tentativo di mantenere un dicastero strategico per la vocazione popolare del Carroccio. Il candidato unico in questo caso sarebbe Federico Bricolo, l'unico dei colonelli bossiani ancora senza poltrona. Difficile però che Berlusconi ceda, anche per timore di incorrere nell'ira di La Russa, che ha già parlato di accordo definito e intoccabile.

Insomma, all'agricoltura secondo logica dovrebbe andare proprio quel Giancarlo Galan che molto malvolentieri ha lasciato la guida della sua regione per fare posto a un "odiato" leghista. Fin qui la realpolitik. Vediamo invece i lettori di PolisBlog chi vedrebbero volentieri nella posizione.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO