FareFuturo: Fini rilancia il semi-presidenzialismo alla francese



Diamo oggi un po' di spazio all'uomo ombra del Pdl, quel Gianfranco Fini più volte attaccato e assediato dal braccio armato del Cavaliere, il Giornale di Feltri, e che (non per questo) ultimamente pare aver perso un po' di smalto. Può essere che il problema sia solo di visibilità, dato che non se lo fila nessuno se non nei (non pochi) casi in cui si pone in diretta contrapposizione a Berlusconi.

In ogni caso ieri approfittando di un convegno della sua associazione FareFuturo il Presidente della Camera ha rilanciato un suo vecchio pallino. Parlando di riforme - argomento al momento molto gettonato - Fini ha rispolverato il modello francese, da sempre a lui molto caro.

Si tratta, sempre secondo l'ex-leader di An, dell'unico modello che coniuga al meglio "il parlamentarismo con la leadership" pur tra mille distinguo tra la storia dei due paesi. Ricordiamo infatti che il sistema francese è figlio della complessa situazione venutasi a creare oltraple negli anni cinquanta, con la drammatica guerra d'Algeria e i suoi postumi.

Difficile comunque che l'appello di Fini trovi una sponda nelle altre forze politiche. Non a caso le critiche più feroci sono venute proprio dai ranghi del Pdl, stoppando per l'ennesima volta la proposta. D'altronde la posizione di isolamento della terza carica dello Stato è risaputa, e non serviva l'ennesimo convegno sulle riforme per confermarla.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO