Sondaggio: gli italiani sono contrari al presidenzialismo proposto da Silvio Berlusconi



Qualcosa non torna. O Silvio Berlusconi è bravo a inventare delle storie o i cittadini italiani che dicono di non votarlo nell’intimità della cabina elettorale lo scelgono con la stessa parsimonia che ha garantito alla Democrazia Cristiana decenni e decenni di monopolio.

A seguito delle dichiarazioni fatte dallo stesso Premier sul cambio della legge elettorale il Corriere della Sera ha realizzato un sondaggio per capire se il presidenzialismo possa essere utilizzato anche in Italia.

Ebbene. Secondo quanto osservato da Nando Pagnoncelli (che per il quotidiano ha realizzato lo studio) solo due italiani su dieci sarebbero favorevoli alla proposta di Silvio Berlusconi, il quaranta percento sarebbero contrari mentre un terzo vedrebbe favorevolmente l’iniziativa solo se il Parlamento avesse più potere.

“I numeri emersi - sottolinea il sondaggista - sono un retaggio culturale del Paese rispetto al suo passato. E’ il ricordo del fascismo che produce questa ritrosia, la prova che gli italiani in fondo non accettano l’idea dell’uomo solo al comando”.

E pensare che dalle recenti elezioni si potrebbe dedurre una sensazione contraria. Fatta eccezione per l’exploit leghista, comunque basato sull’uomo forte al comando, sono stati confermati (sia a destra che a sinistra) i governatori già in carica da almeno un decennio.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO