Matteo Renzi: «Stufo di prendere schiaffi». E a Porta a Porta attacca Rosy Bindi

Il sindaco di Firenze in tour tra stampa e tv

È un sindaco di Firenze iperattivo quello che, nell'arco di poche ore, compare in tv al TgLa7 da Enrico Mentana e a Porta a Porta da Bruno Vespa, e poi rilascia una nuova intervista a La Stampa.

Ospite per pochi minuti al telegiornale di Mentana, subito dopo l'incontro a Firenze con Massimo D'Alema, Matteo Renzi ha sdrammatizzato la mancata nomina a grande elettore della Toscana e ha di nuovo invitato il partito a decidere in fretta se fare un governo con Berlusconi o andare al voto:

Il Pd prima smette di parlare di Renzi e pensa agli italiani, meglio è. Dico a Bersani: smetti di preoccuparti di me e anche di te e pensa agli italiani.

A Porta a Porta, invece, Renzi è entrato più nel dettaglio della situazione nel Pd, e ha attaccato Rosy Bindi, rea di aver rilasciato un'intervista critica nei confronti di Bersani. Assistiamo così a un inedito rottamatore in difesa del segretario:

La Bindi ha scelto di stare con Bersani, poteva fare polemiche durante le primarie. Ora, invece, fa polemiche perché magari non ha più l’ufficio! Di chi parliamo? Attaccare Bersani ex post lo trovo un atteggiamento vigliacco. È vile pugnalarlo alle spalle

Inoltre ha criticato la candidatura di Franco Marini al Quirinale, ricordando che l'ex presidente del Senato è stato "trombato" alle recenti elezioni.

Infine, nell'intervista a La Stampa, Renzi dice di essersi "stufato di prendere schiaffi in faccia tutti i giorni. Che diavolo ho fatto per meritare un trattamento così?"

Non mi sono messo di traverso mai né prima né ora, anche se molte cose non mi convincono. Ho detto solo: fate qualcosa, qualunque cosa, ma fatelo in fretta. In risposta mi è arrivato in testa di tutto compresa la mortificante vicenda del grande elettore

Renzi: «Non lascio il Pd»


Dopo i veleni di ieri, Matteo Renzi sceglie un'intervista al Messaggero per cercare di calmare le acque e smentire le voci sul rischio scissione che si erano diffuse nelle ultime ore. Il sindaco di Firenze lascerà il Pd per fondare un nuovo partito?

Io non lascerò mai, neanche morto, il Pd, che è il mio partito. Però dico: smettiamola con gli attacchi personali. E cominciamo a pensare alle cose da fare che sono tante e urgentissime

Insomma, Renzi calma le acque ma non cede di un millimetro, e anzi avverte il segretario:

Bersani mi ha chiesto lealtà. Io gliel’ho data e questa cosa è sotto gli occhi di tutti. Mi sto impegnando per il nostro partito andando in giro in campagna elettorale a mia spese, con mezzi miei, con amici miei. Senza chiedere niente in cambio e con grande passione. E mentre mi do da fare così, Bersani che cosa fa: mi attacca. Ma la vogliamo finire?

Oggi Renzi è in Friuli Venezia Giulia a seguire la campagna elettorale per le elezioni Regionali, e a sostenere la "sua" candidata Debora Serracchiani, la prima renziana a competere per una importante carica istituzionale. E l'accoglienza della popolazione friulana per il sindaco di Firenze è di quelle che si riservano alle star: gente che gli si stringe attorno e gli dice "salvaci tu", fan che non lo lasciano andare via. Renzi parla di "deriva" del partito, attacca chi pensa che essere di sinistra voglia dire solo parlare male di Berlusconi.

Ma soprattutto chiede di tornare al più presto alle urne:

Sono passati invano ben 46 giorni da quando si è votato e 46 giorni significano aziende che chiudono, cassaintegrati che aumentano, crisi che avanza. Io credo che Bersani e Berlusconi l’accordo lo faranno. E a me va bene. Se vogliono fare il governo, però, abbiano il coraggio di farlo subito. Sennò, si vada a votare.

E non è necessario cambiare la legge elettorale:

Si può votare anche con il Porcellum. La stabilità che si ottiene con questo sistema elettorale non è minore di quella che darebbe il Mattarellum. E non credo che il Mattarellum sia un sistema molto migliore del Porcellum. Lo è soltanto perché, al contrario della legge voluta dal centrodestra, non ha le candidature rigidamente bloccate

Foto © Getty Images

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO