Berlusconi, Bersani, Renzi nel valzer del bla-bla. Fra malapolitica e sprechi.

Quando si punta il dito contro la casta politica si pensa quasi sempre ai parlamentari, imposti dai vertici dei partiti, inadeguati, con privilegi al limite dell’assurdo, e in numero spropositato. Ma i tentacoli della casta sono come le erbacce che si annidano e crescono ovunque. Mentre la scure dell’austerità continua ad abbattersi sui cittadini, sulle famiglie, sulle imprese, le istituzioni – dal centro alla periferia – gettano via montagne di soldi su ordine dei partiti che devono piazzare ovunque – dai ministeri alle partecipate, ai mille e mille enti inutili - amici e amici degli amici facendoli passare per consulenti. Scrive oggi Repubblica: “Dalla Presidenza del Consiglio fino alle aziende ospedaliere passando per gli enti locali, sono 456.565 i collaboratori extraorganico. Fra tanti professionisti si imbarcano amici, parenti e personaggi equivoci cui magari vengono affidati incarichi grotteschi. Ce ne parla l'autore del libro "Il saccheggio". Chi sono? Ce n’è

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO