Grecia Bond: la Lombardia è esposta al fallimento greco

crisi greca grecia bond lombardiaI problemi della Grecia - avete notato che c'è un paese della Comunità Europea che sta fallendo? Non è roba da poco, altro che le case di Scajola... - non sono solo problemi della Grecia: sono anche problemi nostri, e anche della Lombardia. In che modo? Lo ha spiegato oggi il Sole24Ore, vediamo:

La Regione aveva creato con Ubs e Merrill Lynch un cosiddetto sinking fund: un "salvadanaio" in cui mese dopo mese la Regione versa i soldi che serviranno, nel 2032, per rimborsare il suo prestito obbligazionario da un miliardo di dollari emesso nel 2002. Il problema è che questo fondo – gestito dalle banche – ha investito una parte dei soldi della Regione, pari a 115 milioni, in obbligazioni della Grecia

Ok, mettiamo in ordine i pezzi. Nel 2002 la Lombardia accende un mutuo gigantesco, da un miliardo di euro. Per pagarlo, entro il 2032, parte del denaro - circa 115 milioni di euro - è stato investito in obbligazioni della Grecia. Una goccia nel mare, se pensiamo che il bilancio della Regione Lombardia è di circa 23 miliardi di euro. Ma una goccia pesante comunque...

L'ex leghista - ora nel gruppo misto - Alessandro Cè, ha spiegato che

«La questione bond Lombardia potrebbe avere risvolti preoccupanti per il bilancio regionale. Sarebbe utile che il presidente Formigoni informasse tutti i cittadini sull'ammontare dei titoli greci presenti attualmente nel fondo di ammortamento e chiarisse se la Regione Lombardia intende accantonare le risorse per fronteggiare l'eventuale fallimento del Paese Grecia. In caso affermativo, vorremmo sapere quanto questa avventurosa, improvvida e inspiegabile scelta del governo Formigoni andrà a gravare sulle tasche dei cittadini lombardi»

Formigoni ha tirato fuori un ottimismo realista - "La Grecia non fallirà" il che è vero... - ma la spregiudicatezza con cui il pubblico - cioè gente pagata con i nostri soldi - investe i nostri soldi, impegnandoli in strumenti finanziari magari legalissimi, ma ad alto rischio - v. anche crack derivati del Comune di Milano, e un po' in tutta Italia - non è che lasci proprio dormire sonni tranquilli.

Per saperne di più sul tema - o se finora non ci avete capito nulla - del fallimento greco, vi segnalo NoiseFromAmerika, e l'articolo "Il debito greco e il rischio sistemico", interessante e divulgativo. Ci eravamo occupati in passato degli economisti dietro a NFA per il loro volume "Tremonti: istruzioni per il disuso"

Se oggi fallisce la Grecia, domani fallirà l'italia e tra 5 minuti chi è più lesto di me potrebbe aver già venduto i suoi titoli. E questo può succedere anche se non ci sono i presupposti perchè l'Italia fallisca perchè magari diversi operatori non possono o non vogliono correre il rischio di trovarsi col cerino in mano. Quindi la paura che le cose vadano male può farle andare peggio anche quando inizialmente non c'è il minimo presupposto perchè questo avvenga

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO