Satira: non spariamo “castate”

Bertolaso, Cosentino, Fitto e ora Scajola. Gli uomini del Cav ci provano a dimettersi (almeno formalmente), ma il premier respinge sempre la remissione del mandato. (Di)mission impossible

La partita Lazio-Inter travalica i confini calcistici ed entra in Parlamento a suon di polemiche, accuse e recriminazioni. La politica è spaccata trasversalmente tra romanisti e laziali, con il premier (primo dei milanisti) che forse vorrebbe fare un favore ai primi per ostacolare l'Inter. Il piano segreto del governo prevederebbe l'emanazione un provvedimento con efficacia retroattiva secondo cui gli ultimi tre turni di campionato vanno giocati con tutte le gare in contemporanea. Di conseguenza si ripeterebbero sia Parma-Roma che Lazio-Inter. In cambio, il capo del governo ambirebbe a una sorta di 'ius primae noctis' con le fidanzate dei giallorossi. Philippe MecSex

Il premier, poi, vorrebbe dare un'altra chance al Barcellona in semifinale di Coppa Campioni con una legge da far approvare subito all'Europarlamento secondo cui, in Champions League, la squadra che tiene palla per più del 70% del tempo partita, guadagna un altro gol. Un'idea da vero giustiziere dello sport. Guglielmo (Balo)Tell

A Scajola i G8 non portano bene. Nel 2001, a Genova, ne combinò di tutti i colori da ministro dell'Interno. Quasi 10 anni dopo, le indagini su un altro G8 (e sui Grandi eventi) lo hanno messo nei guai per una terrazza vista Colosseo. E' da decenni che i politici 'scivolano' sulle marachelle immobiliari. Rogito, ergo sum

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO