Per tappare i 2 miliardi di deficit della sanità la Calabria dovrà aumentare le tasse

Leggendo le ultime agenzie probabilmente Bersani e Loiero si sentiranno meno affranti per aver perduto le elezioni regionali in Calabria in favore del Pdl e di Scopelliti. Sembra infatti che, durante il Consiglio dei ministri che si è svolto oggi, ai presidenti di Regione sia stato annunciato un provvedimento abbastanza forte - ma decisamente opportuno - per arrivare a ripianare i debiti della sanità: le Regioni che non colmeranno i buchi di bilancio in questo campo non potranno accedere ai fondi europei per le auree sottoutilizzate.

Secondo il nuovo presidente della Calabria, Scopelliti, il debito sanitario accumulato dalla sua Regione ammonta a 2 miliardi di euro, ma forse potrebbe essere solo 1 se verranno recuperati alcuni crediti.... Inutile aggiungere che la colpa sarebbe dell'amministrazione precedente, quindi del centrosinistra che ha malamente governato fino alle ultime elezioni regionali.

Il dato forse più inquietante, oltre al dettaglio che la Calabria ha un tasso di evasione fiscale e di lavoro nero da record (quindi l'aumento delle tasse colpirà i fessi che ancora si prestano a sostenere la fiscalità generale), riguarda la necessità di pompare ancora risorse per un sistema sanitario che, a giudicare dagli episodi di malasanità e dalle inchieste della magistratura, non brilla certo per efficienza.

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO