Appaltopoli e sistema Anemone: vogliamo la verità


Si fa un gran parlare delle liste di politici e vip di vario genere pubblicate ieri dai giornali, noi compresi. Cicchitto è arrivato a parlare di liste di proscrizione. Mancino ha detto di aver pagato tutto di tasca sua, mentre altri come Monorchio e la giornalista Buonamici hanno chiarito di trovarsi semplicemente in affitto e che i lavori semmai sono stati a carico del proprietario.

In realtà noi avevamo sottolineato fin dal principio che la presenza nelle liste non rappresentava una colpa di per sè. È più che evidente che un imprenditore di grido come Anemone avrà compiuto centinaia di lavori per chicchessia anche in modo del tutto regolare. Ma... c'è un ma. Lo stesso costruttore/faccendiere ha tratto vantaggi e ottenuto appalti in modo poco chiaro, per cui è normale che si voglia capire come funzionasse il sistema.

Chi è a posto con la coscienza non avrà certamente problemi a dimostrarlo. Tutti gli altri, come il gran ministro Scajola, sono invece tenuti a fornirci spiegazioni di come un servitore dello stato pagato col denaro di noi contribuenti possa pagare una casa con vista Colosseo la miseria di 3.000 euro/mq.

Ma quali liste di proscrizione! È ora di finirla coi tentativi di coprire o giustificare un sistema massonico per cui tutti coloro che vi appartengono si aiutano tra loro (a scapito nostro). Le mafie non sono solo quelle ben note di cui parlano continuamente i giornali, ma anche e soprattutto le cricche politico-imprenditoriali che avvelenano il paese, in una conventio ad excludendum che distrugge l'economia danneggiando ingiustamente tutti coloro che non ne fanno parte.

E qui non parliamo solo degli appalti, ma anche dei "figli di", che in tutti i settori (politica, spettacolo, cinema, tv, notariato eccetera eccetera) occupano automaticamente (e quasi sempre abusivamente) i posti più ambiti della società, in un trionfo della raccomandazione che non ha eguali in tutto il mondo occidentale. Il sistema paese deve cominciare a creare gli anticorpi a questo virus, o ne sarà inevitabilmente mangiato.

  • shares
  • Mail
52 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO