Nasce Spazio Aperto, l'associazione finiana (e non solo) per la pace nel Pdl


I finiani si organizzano e pur non aumentando il loro numero complessivo di parlamentare fanno a gare per creare associazioni, think-tank e organizzazioni. Dopo il magazine Fare Futuro e l'associazione Generazione Italia, nasce Spazio Aperto che raggruppa circa 40 parlamentari del Pdl in gran parte finiani ma anche ex Forza Italia. Lo scopo dell'associazione è "ricercare il piu' alto punto di sintesi tra l'indiscussa leadership di Berlusconi e l'indubitabile valore aggiunto rappresentato dal Presidente Fini, nell'interesse del protagonismo politico del Pdl, della qualita' e della stabilita' dell'azione di Governo".

Insomma questo gruppo ha come obiettivo fare da pontiere tra Berlusconi e Fini cercando di portare a una tregua e mettendo all'angolo i falchi a sostegno dei due contendenti. E in effetti molti pensano che queste nuove iniziative siano la risposta, tra i finiani, alle sparate di Bocchino e Granata, considerati i più duri tra coloro che sostengono il Presidente della Camera. D'altronde il fine propagandato dagli aderenti è proprio quello di ridurre "i giochi di potere per arrivare a uno spazio aperto di dibattito, bisogna concentrarsi sui contenuti e i valori". Da segnalare la mancanza dei colonnelli della vecchia An che tuttavia guardano favorevolmente al progetto.

Intanto Gianfranco Fini ribadisce che non ci saranno imboscate per far cadere il governo mentre Generazione Italia fa la conta dei parlamentari che stanno con Fini (in tutto 35). E se non bastasse è pronta una nuova associazione "Area Nazionale" del finiano Menia (che si scontrò con Bocchino nelle ore dopo lo strappo), per portare avanti idee più di destra (come quelle della vecchia An) e assolutamente non antiberlusconiane.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO