Tagli di bilancio in dirittura d'arrivo. Tremonti prepara la manovra


Come nella riuscitissima imitazione di Corrado Guzzanti, il ministro Tremonti ha trascorso la domenica a fare e rifare conti in vista del varo della manovra finanziaria. Ce lo immaginiamo alla sua scrivania attorniato da assistenti e colleghi ministeriali a esclamare i vari "povca..." di qui e di là, senza trovare la quadra. O magari sì, chissà...

In ogni caso le indiscrezioni dei giorni scorsi stanno lentamente prendendo forma, e il punto focale della manovra - almeno da un punto di vista morale - saranno i tagli del 10-15% agli stipendi di tutti i ministri, parlamentari, sottosegretari e dirigenti pubblici.

Ci saranno tagli anche alla sanità, ma sarà probabilmente escluso il ricorso al ticket per le specialistiche, mentre sul fronte del pubblico impiego non saranno rinnovati i contratti dei dipendenti pubblici per il triennio 2010-2012, e su questo prevediamo maretta.

Sarà inoltre intensificata la lotta all'evasione fiscale e soprattutto ai falsi invalidi, nella speranza di racimolare risorse da un rientro delle diffusa illegalità. Inoltre si cercherà di sfoltire ulteriormente la ridda degli enti inutili, a partire da Isae, Isfol e la recente e inutilissima Difesa SpA.

Infine probabile una nuova stretta fiscale a quella che è considerata la nuova gallina dalle uova d'oro: il settore dei giochi. Qui sarà elaborato un nuovo regime fiscale per drenare un terreno considerato tra i più fertili e indenni dalla crisi.

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO