Romano Prodi Presidente della Repubblica: ci sono i numeri per eleggerlo?

Facciamo i conti in tasca al nuovo candidato del Pd. Può farcela? E se sì, a quali condizioni?

Presidente della Repubblica: i numeri per il Quirinale

Romano Prodi Presidente della Repubblica? E' questo il desiderio del Pd, che prova a ripiegare "compatto" sull'ex Presidente del Consiglio e della Commissione Europea dopo il "bagno" preso con Franco Marini, e la brutta figura che ne è seguita.

Ma i desideri devono fare i conti con i numeri. E allora, ci sono i numeri per eleggere Romano Prodi al Quirinale?

Vediamo un po'.

La quarta votazione per il Presidente della Repubblica, come spiegavamo, è la prima in cui non serve più la maggioranza qualificata ma è sufficiente, invece, la maggioranza assoluta dell'assemblea riunita.

Facciamoci aiutare dal solito schemino.

Il centrosinistra può contare su 496 voti, se vota compatto (Pd+Sel). Quota 504 è lì, a portata di mano. Bastano 8 voti, che potrebbero provenire da qualunque area.

Se effettivamente 20 montiani di Scelta Civica fossero disposti a far convergere i loro voti verso Prodi, il centrosinistra compatto più i prodiani centristi potrebbero arrivare a 516, 12 voti in più della maggioranza richiesta.

Ma il centrosinistra sarà compatto? Se dovessimo scommetterci, ci verrebbe da dire che il silenzio dei renziani e che quei voti che circolano ancora per Massimo D'Alema non promettono nulla di buono. Insomma, l'esito del quarto scrutinio è del tutto incerto. Bastano pochi franchi tiratori da una parte e dall'altra per stravolgere in maniera radicale gli equilibri.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO