Riconteggio dei voti in Venezuela. L'attesa durerà un mese


Il Consiglio nazionale elettorale (Cne) ha deciso che in Venezuela ci sarà il riconteggio dei voti elettronici, dopo le contestate elezioni di domenica. Il presidente della Commissione, Tibisay Lucena, ha fatto sapere che saranno controllate 12mila macchine elettorali nel giro di un mese.

Nicolas Maduro, che in questo momento si trova impegnato a Lima ad una riunione dell'Unasur (Unione delle Nazioni Sudamericane), nei giorni passati non aveva manifestato nessuna intenzione di avallare le posizioni del sottosegretario americano John Kerry, ovvero di vincolare il riconoscimento della sua elezione al riconteggio delle schede. In una conferenza stampa dal palazzo presidenziale di Miraflores, il neo presidente era stato chiarissimo:
Che non riconoscano niente, non c’importa il vostro riconoscimento. Noi abbiamo deciso di essere liberi e siamo liberi ed indipendenti, con voi o senza voi” ed ha aggiunto "È osceno l’interventismo degli Stati Uniti nei temi interni del Venezuela".

Dopo il verdetto elettorale, che ha visto vincente Maduro, seppur di poco, la sfidante Henrique Capriles aveva gridato a brogli, lasciando che si consumassero atti di violenza contro media pubblici e contro sedi del PSUV (almeno tre sono state bruciate) e soprattutto contro i poliambulatori pubblici (i CDI).

Già in passato c'erano state tentativi di far passare le elezioni venezuelane come una farsa. Il riconteggio delle schede potrebbe essere un occasione per mettere a tacere l'opposizione di Maduro.
Tuttavia ci sembra meno convincente che la lezione di trasparenza debba venire proprio da paesi come Usa. Dopo gli acclarati coinvolgimenti nel colpo di stato contro Chavez e le elezione presidenziali del 2000, non priva di ombre, che videro la vittoria di Bush, gli Usa non ci sembrano nella posizione di contestare l'elezione di Maduro.

Il riconteggio pare, che in controtendenza con i giorni scorsi, sia stato accettato di "buon grado" dal neopresidnete, forse anche su pressione da parte degli altri governi sudamericani al vertice di Lima. Ci auguriamo che le operazioni di controllo si svolgano nel clima più mite possibile.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO