Massimo D'Alema: «Non ho affossato io Prodi»

Massimo D'Alema con Gianfranco Fini

Massimo D'Alema dice di non essere il responsabile del "tradimento" che ha portato alla debacle di Romano Prodi e del Pd.

«Nessuna mia regia nell'affossamento di Prodi».

ha detto D'Alema a Piazzapulita, nell'intervista che andrà in onda questa sera a Piazzapulita.

"Baffino" si difende:

«Cercano un capro espiatorio per errori altrui. Assurdo candidarlo in quel modo, senza preparare un'alleanza, senza una preparazione, la regia di tutto questo è in chi ha sbagliato nel farlo».

E allora chi sarebbe stato? D'Alema risponde così al programma di La7:

«Non ho idea di chi sia stato, guardi, io non faccio parte né dei parlamentari del Pd né degli organismi dirigenti del Pd, non vedo perché lei si rivolga a me. Io, come vede, vado a spasso con il cane, non organizzo complotti, non faccio parte di nessun organismo. Non si deve accusare chi non c'entra nulla».

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO