Governo Letta: ecco i ministri

Il Governo di Enrico Letta ha 21 ministri. Giurerà domani, 28 aprile 2013. Ecco la squadra che compone l'esecutivo

17.19: ecco la composizione del nuovo Governo con Enrico Letta Presidente del Consiglio

Filippo Patroni Griffi sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri

vicepresidente del Consiglio dei ministri: Angelino Alfano

MINISTRI SENZA PORTAFOGLIO

Enzo Moavero Milanesi (Affari europei)
Graziano Delrio (Affari regionali e autonomie)
Carlo Trigilia (Coesione territoriale)
Dario Franceschini (Rapporti col parlamento)
Gaetano Quagliariello (Riforme Costituzionali)
Cecile Kyenge (Ministro dell'integrazione)
Josefa Idem (Sport)
Giampiero D'Alia (Pubblica Amministrazione)

MINISTRI CON PORTAFOGLIO

Ministro degli Esteri: Emma Bonino
Ministro della Giustizia: Annamaria Cancellieri
Ministro della Difesa: Mario Mauro
Ministro dell'Economia e Finanze: Fabrizio Saccomanni Economia e Finanze
Ministro dello Sviluppo economico: Flavio Zanonato
Infrastrutture e trasporti: Maurizio Lupi
Ministro dell'Agricoltura: Nunzia De Girolamo
Ministro dell'Ambiente: Andrea Orlando
Ministro del Lavoro: Enrico Giovannini
Istruzione Maria Chiara Carrozza
Ministro per i Beni e attività culturali e del Turismo: Massimo Bray
Ministro della Salute: Beatrice Lorenzin

17.18: Enrico Letta saluta i giornalisti e premette la propria gratitudine nei confronti del Presidente della Repubblica, e la sua «sobria soddisfazione» per la squadra che è riuscito a comporre e per «la disponibilità che abbiamo riscontrato, per le competenze a disposizione del paese».

17.17: Enrico Letta ha sciolto la riserva, il giuramento del Governo è previsto per domani alle 11.30.

17.15: secondo fonti vicine al Pd, citate da SkyTg24, fra poco Enrico Letta annuncerà la lista dei Ministri.

17:00 Aperta la sala stampa del Quirinale, i giornalisti sono assiepati in attesa dell'uscita di Enrico Letta.

16:45 Manca poco all'apertura della sala stampa e allo scioglimento della riserva. Intanto ci sono stati dei disordini davanti al Quirinale e la polizia ha fatto sgombrare la piazza.

16:15 Nell'attesa di conoscere i componenti del nuovo governo, abbiamo raccolto quelli che sono i nomi più ricorrenti nel totoministri.

16:10 La sala stampa del Quirinale aprirà alle 17. Per quell'ora Enrico Letta dovrebbe sciogliere la riserva.

16:00 Prosegue da oltre un'ora il colloquio tra Enrico Letta e Napolitano. A questo punto è quasi certo che non ci sarà tempo per il giuramento in serata, ma si attende quantomeno che il premier incaricato sciolga la riserva e comunichi la lista dei ministri. Nel totoministri si fanno i nomi dei Pd Paola De Micheli e Andrea Orlando, mentre è confermato che i poli si sono trovati d'accordo nel non mettere in lista ex ministri dei governi Prodi o Berlusconi, pur se con qualche eccezione.

15:25 Mentre continua il colloquio tra Letta e Napolitano impazza il totoministri: smentita la presenza di Bersani nell'esecutivo, si fanno i nomi di Emma Bonino agli Esteri e di Anna Maria Cancellieri, confermata agli Interni, mentre Fabrizio Saccomanni dovrebbe essere il nuovo ministro dell'Economia. Per Scelta Civica sarebbero in bozza Mario Mauro ed Enzo Moavero. Per il Pd si fanno i nomi di Dario Franceschini, Graziano Delrio, Stefano Fassina e Mariachiara Carrozza.

14:55 Enrico Letta ha lasciato Montecitorio e si sta recando al Quirinale. Non è detto che sciolga la riserva nell'immediato, visto che la sala stampa del Quirinale non è ancora stata aperta, come invece accade solitamente.

Per quanto riguarda il totoministri, si parla di 5 nomi Pdl nel governo: Angelino Alfano, Maurizio Lupi, Anna Maria Bernini, Beatrice Lorenzin e Gaetano Quagliariello, anche se è ancora in ballo Renato Brunetta. Si fa invece il nome di Pierluigi Bersani come ministro in quota Pd, ma lo staff del segretario uscente smentisce.

14:00 Una nota del Quirinale informa che Giorgio Napolitano riceverà Enrico Letta alle 15.

13:00 Mentre Enrico Letta incontra Lorenzo Cesa (Udc) per quello che dovrebbe essere l'ultimo incontro di oggi, e si parla di un cauto ottimismo dopo il colloquio con Berlusconi, si avanzano ipotesi sulla tempistica del giuramento. Enrico Letta vorrebbe sciogliere la riserva oggi pomeriggio, annunciando la lista dei ministri tra le 16 e le 17. Il giuramento invece dovrebbe tenersi domattina.

12:40 È terminato alle 12:30 l'incontro tra Enrico Letta e Berlusconi, e si allontana la prospettiva che già entro oggi il premier incaricato riesca a sciogliere la riserva e a giurare al Colle. Le agenzie parlano di un possibile slittamento a domani del giuramento, mentre la lista dei ministri potrebbe essere comunicata già stasera.

11:05 È in corso da più di un'ora il colloquio tra il premier incaricato e Silvio Berlusconi, accompagnato da Angelino Alfano e Gianni Letta. I tempi potrebbero allungarsi, improbabile a questo punto lo scioglimento della riserva in mattinata.

27 aprile: potrebbe essere questo il giorno di Enrico Letta. Il premier incaricato, riferiscono le agenzie, ha lasciato la sua abitazione per recarsi a Palazzo Chigi e poi nel suo ufficio a Montecitorio dove ha incontrato il segretario dimissionario del Pd Pierluigi Bersani e in questi minuti è in corso un colloquio con Silvio Berlusconi, che dovrebbe essere risolutivo.

Già nella tarda mattinata o nel primo pomeriggio Enrico Letta potrebbe recarsi al Quirinale e sciogliere la riserva

16 aprile: Enrico Letta dovrebbe giurare domani


15.00

: Enrico Letta dovrebbe giurare domani. E' la fine del Governo Monti.

11.30: Un comunicato stampa del Quirinale sancisce la fine del colloquio fra Enrico Letta e Giorgio Napolitano.

Nel comunicato non si parla di contenuti, si dice solamente:

«Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha ricevuto questa mattina al Quirinale il Presidente del Consiglio incaricato, Enrico Letta, che lo ha informato sullo svolgimento dell'incarico ricevuto.

Roma, 26 aprile 2013»

Enrico Letta

C'è una differenza sostanziale fra la prima ascesa al colle di Enrico Letta – per ricevere dal capo dello stato l'incarico di governo – e la seconda, quella di questa mattina: il 24 aprile Letta è salito al Quirinale con la sua auto privata. Oggi aveva la scorta.

Il resto è tutto come prima. Ovvero: si va alla ricerca di un governissimo dalle larghe intese, con una squadra di Ministri che possa soddisfare tutti, ma proprio tutti quelli che sosterranno il Governo. Ovvero, il Pd (sulla definizione di questo soggetto politico dovremo, prima o poi, confrontarci. Ma dovrà farlo anche lo stesso Pd), il Pdl (con Silvio Berlusconi all'assalto della diligenza per ottenere quanti più dicasteri possibile) e Scelta Civica (anche se Mario Monti ha già fatto sapere che non sarà nella squadra del governo).

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO