Silvio Berlusconi a La telefonata di Belpietro: "Sarò presidente della commissione per le riforme costituzionali"

Silvio Berlusconi interviene a La telefonata di Belpietro su Canale 5.

08.54 Finisce il programma.
08.53 Berlusconi ricorda che il Pdl ha già presentato 8 disegni di legge.
08.52 "Se fallisse questo governo si dovrebbe tornare al voto. Chi si fosse assunto la colpa di far fallire questo governo ne subirà la pena".
08.50 I tempi del governo: "Ha una fortissima maggioranza; credo possa avere una vita duratura per approvare le riforme economiche e quella che la convenzione costituzionale porterà in Parlamento, arrivando per esempio alla elezione diretta del Presidente della Repubblica da parte dei cittadini".
08.49 Berlusconi nota che in passato ci sono state troppo "lacerazioni" e che obiettivo oggi è arrivare al bipolarismo.
08.48 Alfano moneta di scambio? "Non c'è stata nessuna moneta di scambio. Siamo riusciti a formare un governo in poco tempo, che è la cosa più importante". Sulla Cancellieri: "Tutto il Pdl ha grande stima di lei. Avrà serenità di giudizio e di equilibrio anche al Ministero della Giustizia".
08.47 Berlusconi annuncia che sarà lui a presiedere la convenzione per le riforme della Costituzione, come da accordi presi durante le trattative per nascere il nuovo governo: "Sarò io il Presidente della convenzione delle riforme dell'architettura dello Stato". Il Cavaliere elenca i limiti a cui è vincolato ad oggi un Premier.
08.45 "Per quanto ci riguarda noi abbiamo trattato per la formazione del governo senza porre alcun paletto. Il governo che è venuto fuori ci soddisfa, è un governo di pacificazione tra forze diverse che non si riteneva potessero collaborare nello stesso governo; è un governo per fare riforme dell'architettura dello Stato, per rendere finalmente governabile l'Italia".
08.44 Berlusconi lamenta di essere stato oggetto di campagne di odio. Poi sul governo Letta: "Abbiamo posto delle condizioni, cioè che si approvino i provvedimenti per rilanciare l'economia e lo sviluppo". Tra di esse l'abolizione dell'Imu sulla prima casa e la sua restituzione, la tassazione O per cinque anni per l'assunzione di giovani e disoccupati e la riforma fiscale per affrontare i "metodi violenti" di Equitalia. Berlusconi assicura che Letta citerà questi punti irrinunciabili nel discorso di oggi alla Camera.
08.43 "La sparatoria di ieri è stato un fatto grave, ma l'ordine pubblico, nonostante la forte crisi economica, non è in pericolo; si deve stigmatizzare il comportamento di chi dall'estrema sinistra ha strumentalizzato questo gesto lanciando accuse deliranti alla politica e ai politici.

08.42 Inizia la puntata.

Silvio Berlusconi, a poche ore dal voto di fiducia al governo di larghe intese guidato da Enrico Letta, interverrà in diretta su Canale 5 a La telefonata di Belpietro, il programma in onda alle ore 8.40 condotto dal direttore del quotidiano Libero.
Oltre a commentare i principali fatti legati all'attualità politica, compresa la sparatoria avvenuta ieri a Palazzo Chigi, è probabile che il leader del Pdl parli della manifestazione in programma a Brescia sabato 11 maggio. PolisBlog seguirà in tempo reale l'intervento dell'ex Premier.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO