Alle 5 della sera, per chi suona la campana? Per Berlusconi o per Fini?

Il dibattito alla Camera sulla mozione di sfiducia al sottosegretario alla Giustizia Caliendo, indagato per la P 3, inizia alle 17, poi il voto.

Il premier chiede almeno 316 voti. Altrimenti sale al Colle da Giorgio Napolitano e buonanotte ai suonatori.

Da stasera, quindi, si capirà meglio se la domanda è: “Dove andrà Fini senza Berlusconi?” o se invece è un’altra: “Dove andrà Berlusconi senza Fini?”.

L’ex co-fondatore del Pdl “si farà male da solo”, come minaccia Bossi, sarà “umiliato” e capirà da oggi di essersi infilato in un vicolo cieco o invece il padre-padrone-fondatore del partito del “predellino” capirà di avere clamorosamente toppato e di dover prepararsi a sloggiare da Palazzo Chigi, in attesa di una grandinata di avvisi di garanzia?

Tutto il resto viene dopo. Tutto.

Ma, dopo stasera, niente sarà più come oggi. Forse niente sarà più come lo è stato negli ultimi 16 anni.

Vale per Silvio Berlusconi. Ma vale anche per Gianfranco Fini e per tutti gli altri: a destra, a sinistra, al centro. Basta aspettare.

  • shares
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO