Oms: il virus h1n1 non è più pericoloso. Il Ministro Ferruccio Fazio deve smaltire ancora 22 milioni di vaccini

Nelle stesse ore in cui il direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità Margaret Chan, attraverso una conferenza stampa, annunciava che è cessato l’allarme riguardante la diffusione del virus h1n1 ad un uomo, a Monza, veniva diagnosticata una polmonite riconducibile proprio al ceppo batteriologico.

In Italia a fasi alterne del virus si è continuato a parlare tanto che all’inizio del mese il Ministro della Salute aveva fatto sapere che la prossima campagna di vaccinazioni prevederà anche un antidoto contro la pandemia.

Ferruccio Fazio, malgrado la comunicazione ufficiale dell’Oms, non cambia idea e ribadisce quanto annunciato lo scorso gennaio. Secondo quanto pubblicato da Altreconomia l’esponente politico avrebbe deciso dell’anno la diffusione del vaccino per smaltire le dosi che non sono state utilizzate durante la fase pandemica del virus h1n1.

Attraverso una scrittura privata, sosteneva nei mesi scorsi la rivista, lo Stato italiano avrebbe acquistato dalla multinazionale Novartis per 184 milioni di euro 24 milioni di vaccini. Di questi solo l’8,5% sarebbe stato realmente utilizzato nel nostro paese.

Ad oggi per tanto le unità da smaltire sarebbero quasi 22 milioni. Più di 170 milioni di euro spesi a scapito della sanità pubblica a cui il Ministro, per far quadrare i conti, ha dovuto decurtare i finanziamenti.

Contrario ai tagli decisi da Ferruccio Fazio si è già detto il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano secondo il quale durante una crisi economica il Governo dovrebbe garantire ai cittadini un’assistenza medica migliore proprio perché le possibilità di curarsi privatamente diminuiscono.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO