Veritometro: Stracquadanio, il presidenzialismo e le democrazie occidentali



/>





"Rilanciare le riforme costituzionali (..) per arrivare all’elezione diretta di un capo dello stato con poteri di Governo, come in tutte le democrazie occidentali più consolidate"



Giorgio Stracquadanio



Scoprite perchè dopo il salto

Giorgio Stracquadanio fa la sua terza comparsa sulla rubrica Veritometro grazie ad una dichiarazione di oggi sul documento programmatico con il quale il PdL conta di impostare il confronto con i finiani a settembre. Eccola per esteso:

“Rilanciare da subito la sfida sulle leggi che immediatamente cosituiscono uno scudo per il Premier e rilanciare le riforme costituzionali sia in campo giudiziario, sia per arrivare all’elezione diretta di un capo dello stato con poteri di Governo, come in tutte le democrazie occidentali più consolidate. Questi sono due punti chiave su cui, da subito, confrontarsi coi finiani"

Come per la sua dichiarazione sui media di qualche giorno fa (“la prima rete dovrebbe essere di proprietà del governo, come in Inghilterra. La voce del governo, esplicita, dichiarata”), Stracquadanio fa riferimento ad un modello estero, che considera virtuoso e che vorrebbe importare in Italia.

Tuttavia, in entrambi i casi, le affermazioni sono da ritenersi molto discutibili. Se consideriamo infatti come "democrazie occidentali più consolidate" tutti i paesi fondatori dell'OECD nel 1960 ad eccezione della Turchia, notiamo infatti che sono ben pochi i regimi che corrispondono al modello descritto dal parlamentare PdL.

Vi riporto la lista nella sua interezza, seguita da un commento.

Austria: elezione diretta, poteri di governo solo formali (come in Italia).

Belgio: monarchia, Re con poteri limitati (comparabili a quelli del Presidente della Repubblica Italiano).

Canada: monarchia, il Capo dello Stato è Elizabetta II, che detiene formalmente i poteri di governo, che vengono però effettivamente esercitati dal Primo Ministro.

Danimarca: monarchia, il potere esecutivo è esercitato per conto del Re dal Primo Ministro.

Francia: repubblica semi-presidenziale con elezione diretta del Presidente della Repubblica, che detiene parte del potere esecutivo, che condivide con il Primo Ministro.

Germania: il Presidente della Repubblica viene eletto dal parlamento, e non ha poteri di governo (che sono attribuiti al Cancelliere).

Grecia: repubblica parlamentare, il Presidente della Repubblica viene eletto dalle camere e dal 1986 ha un ruolo sostanzialmente di rappresentanza, mentre il potere esecutivo è in gran parte nelle mani del Primo Ministro.

Irlanda: il Presidente della Repubblica, eletto direttamente dal popolo, è una figura sostanzialmente di rappresentanza con poteri molto limitati.

Islanda: repubblica parlamentare, Capo dello Stato eletto direttamente ma con poteri molto limitati.

Lussemburgo: il Capo dello Stato, il Granduca, è formalmente titolare del potere esecutivo che esercita in concerto con il Primo Ministro e il Consiglio.

Regno dei Paesi Bassi: il re detiene parte del potere esecutivo, che condivide con il Consiglio dei Ministri.

Regno di Norvegia: il monarca detiene solo formalmente il potere esecutivo, che viene di fatto esercitato dal Governo.

Portogallo: il Presidente della Repubblica non detiene poteri esecutivi, ma viene eletto a suffragio universale.

Spagna: il Re non ha poteri di governo.

Svezia: il Capo dello Stato è il Re, che ha solo funzioni di rappresentanza.

Svizzera: il Capo dello Stato è costituito collegialmente dal Consiglio Federale, che detiene anche poteri esecutivi ma non viene eletto direttamente.

Regno Unito: il Capo dello Stato è il Monarca, che di fatto non partecipa all'esercizio del potere esecutivo.

USA: il Presidente è allo stesso tempo Capo dello Stato e titolare del potere esecutivo.

Su 18 paesi, solo in 6 il Capo dello Stato viene eletto direttamente dal popolo. Anche considerando solo le 9 repubbliche (escludendo pertanto le monarchie) si è costretti a riconoscere che in un terzo dei casi il presidente non viene eletto direttamente.

Per quanto riguarda invece i poteri di Governo, essi vengono effettivamente esercitati dal Capo dello Stato solo in 5 paesi su 18. Gli unici stati che sembrano corrispondere del tutto al modello descritto da Stracquadanio sono la Francia (che però è solo una repubblica semi-presidenziale) e la Svizzera (in cui il Capo dello Stato è il Consiglio Federale).

E poi, ovviamente, gli USA, noti però per il loro sistema di checks and balances. 3 paesi su 18: non esattamente un sinonimo di "tutti".

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO