Autogoal Pd "espropriato" dalle truppe cammellate di Di Pietro

Alla festa nazionale del Pd a Torino, ieri sera è andata in onda una versione soft del neo settarismo ed estremismo della sinistra.

In questo caso sono state le “truppe cammellate” dell’Idv a irrompere (ben accette) nella scena, con attacchi virulenti contro l’ex presidente della Camera Marini, fra i massimi dirigenti dello stesso Pidì.

Il “bello”, si fa per dire, è che i militanti “democrats” si sono aggregati ai fans dell’ex pm e i dirigenti del Pd (tolleranti?) si sono limitati a … prendere atto.

Quella contestazione a cielo aperto contro Franco Marini e i cori pro Di Pietro non sono gesti "sportivi" di semplici aficionados e tanto meno sono espressioni democratiche o solo maleducazione e non rispetto degli altri.

Alla fine, gli estremi si toccano sempre. Di là la Brambilla organizza squadre di disturbo anti Fini, di qua, ... idem. Quello di Torino, proprio perchè nel cuore del meeting espressione dell'immagine del Pd, è un grave fatto politico, di prevaricazione, da rifiutare e combattere politicamente.

In altre fasi si è iniziato così, e si sa come finì.

  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO