Il dopo Mirabello: tuoni e fulmini. Tempesta in arrivo?

Chi giurava (o sperava?) che dopo Mirabello non sarebbe cambiato niente dovrà presto prendere atto che qui sta per cambiare tutto. E presto, molto presto.

Si apre una stagione politica completamente nuova.

Il primo dato politico, un vero e proprio macigno, è che da ieri in parlamento c’è una maggioranza potenziale numerica per cambiare la legge elettorale (che dice in proposito il Pd?) e la stessa maggioranza c’è per mettere finalmente mano al conflitto d’interesse.

Roba da mettere definitivamente ko il premier, il governo, la maggioranza di destra, il berlusconismo, il bipolarismo Made in Italy.

Ad Arcore, stasera, non sarà facile uscire dal più classico “cul de sac”.

La reazione di Berlusconi e Bossi a Fini sarà di totale chiusura, indicando nello strappo del voto anticipato, la via d’uscita.

Ma i sondaggi promettono tempesta, con il Pdl in netto calo, addirittura del 7-8 per cento: una debacle annunciata.

Adesso, davvero, Silvio Berlusconi è un uomo solo al comando. Presto continuerà a restare solo, ma senza più comando.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO