Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013: live di PolisBlog

Segui in diretta su PolisBlog la puntata di Servizio Pubblico, dal titolo Mamma, ho perso il partito.

00.10 Finisce la puntata.

Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
00.08 Milionari.

00.07 Futuri disoccupati.

00.06 Il governo in convento.

00.04 Biancofiore e il Papa.

00.03 Sulla morte di Andreotti.

00.02 Le vignette di Vauro.
23.56 Vendola a Boldrin: "Lei è una prova della crisi dell'università". Pubblicità.
23.54 Per Vendola nel discorso di Letta c'è la minaccia di continuare a "precarizzare il mercato del lavoro". Quindi aggiunge:

Dobbiamo ammettere che non ce la possiamo fare a stare entro il 3% nel rapporto tra debito e Pil.


23.51 Puglisi rivendica il viaggio in Europa di Letta per chiedere di invertire la rotta delle politiche economiche comunitarie. Per Boldrin i partiti non vogliono tagliare la spesa pubblica, ma ci sarebbero tanti tagli da fare. Poi nota che non serve aumentare la spesa pubblica per far rientrare i conti in Italia. La proposta dell'economista:

Tagliare Irap, risparmiare facendo tagli sulle dirigenze di tutte le amministrazioni pubbliche.

23.49 Dragoni propone che la cedolare secca sugli affitti venga abbassata dal 21 al 12,5% e auspica "ganasce fiscali per chi non paga".
23.46 Gianni Dragoni, sui prezzi delle case e sulle compravendite. Nel rinvio di giugno dell'Imu, che ha pesato in questo senso, c'è solo la prima casa, non i capannoni.

23.42 Boldrin contesta le accuse di berlusconismo pronunciate da Vendola. Poi ribadisce che la formazione deve essere finanziata dallo Stato, ma chi la impartisce non deve essere per forza un funzionario pubblico.

23.40 Per Vendola quello avvenuto in assemblea a Bologna è come un "confronto, un corpo a corpo tra democrazia delegata e partecipata", tema caro a Grillo. Poi chiarisce che "il privato non è il demonio, ma ci sono alcuni ingredienti, come la scuola, troppo importanti per dire che tipo di democrazia che vogliamo".

23.37 Puglisi: "La nostra preoccupazione sono i 103 bambini che non hanno una scuola".
23.34 La maestra denuncia una scuola statale in cui ci sono 5 bagni per 75 bambini. Travaglio e Santoro però notano che trattandosi di una scuola statale la maestra sta dando ragione a Boldrin.
23.32 La maestra Roberta Picardi racconta le difficoltà vissute dai referendari che "hanno fatto molta fatica a portare il quesito di fronte ai cittadini" e sottolinea che non si può parlare semplicemente di "normale dialettica democratica".
23.30 Una maestra è in studio e replica a Boldrin che aveva criticato la scuola pubblica italiana:
"L'Ocse ha stabilito che la scuola elementare italiana è tra le migliori".

23.27 In onda lo sketch di Paola Cortellesi, dallo spettacolo di Dandini.

23.24 Dandini ammonisce: "Quello di Bologna è un referendum d'opinione; la posizione che vince non viene approvata".
23.21 Le vivaci proteste delle maestre contro l'amministrazione comunale.
23.17 Il sindaco Pd di Bologna, Merola, parla in assemblea alle maestre: "Se tolgono l'Imu cosa danno in cambio ai Comuni".

23.12 Pubblicità.
23.08 Puglisi rinfaccia al M5S di aver alzato un muro e spiega che non c'era il tempo per ricercare la sinistra, viste le emergenze del Paese. Travaglio però ricorda che il problema degli esodati, che ora Puglisi vuole risolvere, è stato creato da chi ha sostenuto il governo Monti, cioè anche il Pd.

23.07 Puglisi: "Ci serviva l'appoggio del M5S per fare il governo che il Pd e Vendola sognavano".
23.04 Panebianco su Renzi: "Credo che non stia giocando bene la sua partita perché trovo un errore la scelta di non correre alla segreteria del Pd. Il rischio è che diventi un Romano Prodi dei poveri".

23.03 Panebianco: "Non è detto necessariamente che il pubblico sia il bene e il privato il male".
23.03 Panebianco sul M5S e su Grillo: "Certe cose restano un po' opache; ma è normale, visto il successo fortissimo che ha avuto. Ora è alle prese con le contraddizioni del successo. Ci sono stati degli equivoci". Poi chiosa

Quello che ho sentito non mi è parso degno di nota.

23.01 Vendola interrotto da Boldrin: "E' un liberista, ma non un liberale. Lei è un provocatore".

23.00 Vendola ribatte a Boldrin che usa quello statunitense (oltre che quello della Gran Bretagna) come un modello per la scuola citando il fatto "analfabetismo di ritorno in America".
22.58 Vendola spera che le maestre di Bologna vincano il referendum; Boldrin no.
22.56 Dandini viene definita "come al solito un po' confusa" da Boldrin.

22.54 Boldrin contesta il fatto che l'insegnante debba essere per forza un dipendente pubblico: "Il problema è dare alle famiglie la capacità di scegliere e di cercarsi delle scuole e degli insegnamenti. Lo Stato deve rendere questa operazione possibile".
22.50 Boldrin torna a parlare di scuola, dopo un lungo dibattito tra Santoro e Travaglio sul comportamento dei 5 stelle nelle ultime settimane.
22.48 Venturino: "Io non credo di essermi mai allontanato dai principi del M5S. Travaglio nota che non sono state le dichiarazioni rilasciate a L'espresso a determinare l'espulsione, perché anche altri lo hanno fatto ma non sono stati cacciati".
22.46 Venturino contesta anche le scelte politiche del M5S, che ha detto no al governo proposto da Bersani.

22.44 Santoro precisa che Venturino aveva firmato le regole decise dal Movimento, che poi ha ha considerato sbagliato (in particolare sulla rendicontazione).
22.42 Venturino contesta a Grillo epurazioni e il fatto di essere andato a parlare con Napolitano nonostante sia solo il portavoce del Movimento.
22.41 Venturino spiega che ha smesso di rendicontare dopo le polemiche nate per aver usato l'auto blu. L'ex del M5S spiega di aver capito che la regola della rendicontazione è sbagliata.
22.39 Venturino spiega che la questione della rendicontazione si è complicato quando "il mondo dei web, i cattivisti, ci chiedono di spiegare perché la sera prima abbiamo speso 18 euro e quella successiva 20".
22.37 In studio c'è Venturino, il grillino espulso dal M5S nelle scorse ore e oggi definito da Grillo "pezzo di merda".

22.34 Intervista ad Airola, nella commissione giustizia del Parlamento. Il grillino ammette che il M5S si era detto disponibile a votare Casson del Pd. Invece il Pd ha votato scheda bianca e così Palma è il nuovo presidente della commissione giustizia.

22.32 Travaglio ironizza su Micciché: "E' un politico di fiuto, dà delle piste a tutti".
22.31 "Andreotti era un bugiardo, ma non sarebbe mai passato nel giro di due mesi dal no a Berlusconi al sì a Berlusconi come il Pd oggi".
22.29 "Smettiamola di dire che Andreotti era un ipocrita; siamo noi che siamo un branco di cogli0ni".
22.28 Travaglio rammenta anche le dichiarazioni di Andreotti nelle aule giudiziarie sul tema mafia (quasi come delle sue confessioni) e le definisce 'caxxate'.
22.27 Travaglio ricorda che Andreotti non nascondeva le sue amicizie macchiate, dal generale fascista Graziani a Licio Gelli.
22.24 Parallelo tra Berlusconi e Andreotti "l'unico a combinarne più di lui e a farla franca".

22.23 L'editoriale di Marco Travaglio.
22.19 Pubblicità.
22.18 Panebianco: "Non siamo ancora in una situazione così grave, per fortuna, come avvenne qualche tempo fa in Europa".
22.16 Panebianco non drammatizza quanto succede a Bologna, che rientra in una semplice discussione democratica.
22.14 Per Vendola è mancata la discussione sul dove rintracciare le risorse per mettere in atto i provvedimenti annunciati da Letta.
22.12 Vendola sulle scuole private e sulla discussione che si è basata su un imbroglio: "C'è scritto nell'articolo 33 della Costituzione 'senza oneri per lo Stato'", mentre lo Stato ha finanziato copiosamente le scuole private".
22.10 Vendola nota la distanza tra la definizione di scuola come organo costituzionale, data da Pietro Calamandrei e lo stato in cui versa oggi.
22.06 Santoro interpella Dandini sul tema dei diritti calpestati nei confronti delle donne.

Non parliamo più di Welfare, ma di donne perché sono loro che lo fanno in questo Paese. Non voglio fare pietismo femminista, ma sulle donne c'è il peso di tutto.


22.04 Puglisi del Pd racconta il problema delle scuole comunali di infanzia a Bologna. Poi spiega:

Al Comune di Bologna sono stati tagliati 135 milioni di euro dal 2011 e hanno legato le mani degli amministratori locali con il patto di stabilità.


22.02 Lepore: "Siamo il comune italiano che spende di più per la scuola pubblica".

21.59 In onda un servizio sulle proteste delle maestre di Bologna. In discussione non solo il referendum, ma anche il trasferimento di 400 maestre dal comune all'ASP. L'assessore smentisce l'ipotesi di privatizzazione delle scuole.

21.58 Per Boldrin la crisi economica del nostro Paese ha poco a che fare con la crisi finanziaria mondiale ma molto dalla spesa pubblica.
21.54 Boldrin: "Il programma economico non c'è perché le forze politiche non hanno contezza della gravità della situazione".

21.53 Secondo Travaglio l'elettorale del Pd si chiede come sia possibile credere che il partito voglia lottare contro l'evasione fiscale visto che è al governo con colui che "ha costruito un gruppo basato sull'evasione fiscale".
21.50 Travaglio sulla sentenza Mediaset: "E' obbligatorio dare l'interdizione ai pubblici uffici per chi è condannato a più di tre anni". Poi racconta di testimonianza orali e scritte.

21.48 Panebianco: "Si può immaginare che, visto che la sentenza di Cassazione su Berlusconi arriverà tra un anno, non ci saranno ripercussioni immediate sul governo. Ma il grande nodo è capire cosa succederà nel Pd".
21.46 L'editorialista del Corriere della Sera:

La condanna di Berlusconi accentua una tensione già presente e palese, legata al fatto che uno dei soggetti contraenti del patto non c'è; non c'è il Pd.

21.45 Santoro presenta Panebianco, in collegamento da Bologna.

21.44 Vendola attacca Maria Stella Gelmini: "Quando sento il suo nome sento un brivido sulla schiena...".
21.41 Vendola: "Il Paese è stremato dal ciclo culturale, politico, sociale del berlusconismo. Immaginare che il Cln sia il patto Pd e Pdl è una battuta greve. Questo non è un compromesso, è un suicidio delle idee della sinistra, che erano necessarie per l'Italia".
21.40 Vendola prima di rispondere, segnala la manifestazione di Sel sabato prossimo a Piazza Santi Apostoli a Roma con Lerner, Rodotà, De Gregorio.

21.38 Santoro saluta Serena Dandini, ospite in studio. Poi pone la prima domanda a Vendola, sul Pd e sulla manifestazione di piazza di Berlusconi annunciata per sabato.
21.37 A Bologna i cittadini discutono del referendum sui finanziamenti alle scuole private.
21.31 Fioroni, Gentiloni ammettono un malessere per le nomine dei presidenti di commissione, ma si rifiutano di parlare di 'inciucio'. Marianna Madia:

Governo Letta non è un inciucio, è un compromesso fatto alla luce del sole.

Nella copertina spazio anche alle proteste di ex elettori di centrosinistra nei confronti del Pd a Bologna.
21.28 Dopo la pubblicità, parte la copertina in cui Bertazzoni chiede ai dirigenti del Pd un commento sui nomi indigeribili del Pdl per le commissioni parlamentari.

21.21 "In una qualunque democrazia non sarebbe tollerato che Grillo dia del venduto ad un giornalista".
21.18 "Enrico Letta ci salverà, ma non si sa ancora come farà". Santoro sul processo Mediaset a Berlusconi corregge la difesa del Cavaliere: "Il processo è partito su 368 milioni di dollari di evasione, e poi prescrizione dopo prescrizione, legge ad personam dopo legge ad personam, sono rimasti 7 milioni di dollari".

21.17 Inizia la puntata, con il consueto editoriale di Michele Santoro, stavolta sulle note di Dolce Enrico di Venditti.

Si intitola Mamma, ho perso il partito la puntata di Servizio Pubblico in onda stasera su La7 alle 21.10, con diretta su PolisBlog. Michele Santoro ospita Nichi Vendola, leader di Sel, Francesca Puglisi, senatrice del Pd, Angelo Panebianco, politologo ed editorialista del Corriere della Sera, l'economista Michele Boldrin, candidato alla leadership di Fermare il declino e la conduttrice televisiva e scrittrice Serena Dandini.
Il tema centrale nella discussione sarà il futuro del partito democratico, alle prese con la difficile convivenza con il Pdl al governo e con l'elezione del nuovo segretario. Probabile che ci sia spazio anche per commentare la conferma della condanna per frode fiscale ai danni di Silvio Berlusconi.
Non mancheranno Marco Travaglio, Giulia Innocenzi, Gianni Dragoni e le vignette satiriche di Vauro.

Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO

Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO
Servizio Pubblico, puntata 9 maggio 2013 - FOTO

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO