Esteri: il giro del mondo in tremila battute

Medio Oriente: squadre segrete afghane addestrate dalla Cia per dare la caccia ai Talebani. La notizia è stata rivelata alla CNN da una fonte ufficiale Usa, che ha parlato sotto anonimato. La Cia avrebbe creato una pattuglia paramilitare di 3.000 afghani per condurre missioni clandestine contro Al Qaida e i Talebani in Pakistan.

Gli agenti vengono descritti come "ben addestrati" ed "efficaci". L’afghanizzazione del conflitto passa anche da qui: far condurre la "guerra sporca" direttamente dai locali, che del resto possono infiltrarsi più facilmente tra il nemico e passare il confine con il Pakistan.

Della nuova squadra antiterrorismo afghana aveva parlato per la prima volta il giornalista del Washington Post Bob Woodward (quello che con Carl Bernstein aveva condotto l’inchiesta sul Watergate) nel suo nuovo libro Obama’s Wars, che uscirà negli Stati Uniti lunedì.

Asia: Cambogia, leader dell’opposizione condannato a dieci anni di carcere. In realtà Sam Rainsy, leader dell’opposizione al Governo di Phnom Penh, si trova da tempo in esilio e la sentenza è stata pronunciata in contumacia. Le accuse sono di aver manipolato una mappa per dimostrare che il Vietnam si è indebitamente appropriato di territorio cambogiano, un tema su cui il partito di Rainsy ha accusato più volte il Governo in carica.

Le dispute territoriali tra i due Stati sono storia nota. Nel 1978 il Vietnam aveva invaso la Cambogia con lo scopo dichiarato di porre fine al sanguinoso regime dei Khmer Rossi: un'occupazione terminata nel 1989. Nel 2006 i due Stati hanno raggiunto un accordo fissando una linea di demarcazione condivisa. Ma, si sa, tirare linee sulla carta geografica comporta sempre sacrifici per le persone reali: alcuni villaggi cambogiani si sono trovati da un giorno all’altro dalla parte sbagliata del nuovo confine e i loro abitanti hanno perso le proprie terre.

Rainsy ha cavalcato il malcontento e incoraggiato gli abitanti dei villaggi a distruggere la segnaletica di confine, azione che gli è costata una prima condanna lo scorso gennaio. L’accusa di aver manipolato la mappa è arrivata il mese successivo, ma Rainsy ha affermato di essersi limitato a scaricare l’immagine da Google.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO