I Carabinieri nella redazione del Giornale: Sallusti e Porro indagati per le minacce alla Marcegaglia


Giusto ieri Marco Travaglio dedicava il suo editoriale sul Fatto quotidiano ad irridere il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, per la sua denuncia circa le presunte intercettazioni a cui sarebbe stato sottosto da una non meglio specificata procura (anzi, forse addirittura due). Oggi il quadro si fa più chiaro e sembra venir fuori che stavolta aveva ragione il direttore del Giornale.

I pm della procura di Napoli Vincenzo Piscitelli e Henry John Woodcock hanno infatti avviato una indagine per concorso in violenza privata (per presunte minacce legate all'eventuale raccolta di un dossier contro Marcegaglia in seguito a sue dichiarazioni contro il governo) a carico di Sallusti e del suo vice Nicola Porro. Alla base delle perquisizioni nella sede del quotidiano ci sarebbero alcune conversazioni e messaggi tra i giornalisti e un componente dello staff del presidente di Confindustria Emma Marcegaglia.

"Siamo molto curiosi di vedere le reazioni di coloro che sono mobilitati per il disegno di legge sulle intercettazioni. Siamo ancor più curiosi di capire le ragioni e le conseguenze di una iniziativa che ha aspetti devastanti" ha subito dichiarato Fabrizio Cicchitto del Pdl. Ma sarà un caso che per fare una perquisizione al Giornale abbiano mandato i Carabinieri del Noe (il nucleo operativo ecologico)?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail
36 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO