La vittoria di Cota. Il Consiglio di Stato blocca il riconteggio in Piemonte


Il Consiglio di Stato ha emesso il suo verdetto definitivo sul riconteggio delle schede elettorali delle amministrative piemontesi, accogliendo integralmente il ricorso del governatore Roberto Cota.

La decisione sospende l'efficacia del precedente giudizio del Tar ed è pertanto da considerarsi una pietra tombale sulle speranze della candidata del centrosinistra Mercedes Bresso di vedersi assegnata la vittoria a tavolino.

Nel dispositivo emesso dalla V sezione si legge che «considerato che all'esito della decisione in camera di consiglio è emersa la fondatezza dell'appello e l'infondatezza degli appelli incidentali proposti da Mercedes Bresso e dagli altri liti consorti, [il Consiglio] ha accolto l'istanza cautelare e per l'effetto ha sospeso integralmente l'efficacia della sentenza impugnata».

Euforiche le reazioni sul fronte leghista, mentre la Bresso ha dichiarato di voler prima capire la sentenza. "Se la decisione del Consiglio di Stato vuol dire che entrambe le liste sono valide, rimango stupefatta. Se, invece, vuol dire che il riconteggio non ha senso questa è un'ipotesi come le altre, cioè può anche voler dire che le liste non sono valide."

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO