Elezioni amministrative comunali 2013: tutti i risultati, i sindaci, i ballottaggi in diretta

Più di 7 milioni di italiani al voto, per la tornata elettorale delle elezioni amministrative 2013, con le comunali che riguardano oltre 500 comuni. Tutti gli aggiornamenti in tempo reale. Notizie, affluenza, risultati, sindaci e consigli comunali.

ROMA: ballottaggio Marino-Alemanno

Anche Roma non sfugge alla legge del ballottaggio, nonostante il notevole divario fra Marino ed Alemanno. Si tornerà alle urne, dunque, fra due settimane, anche nella capitale

LODI: ballottaggio

Non c'è scampo, a Lodi: si andrà al ballottaggio fra Uggetti (centrosinistra, in vantaggio) e Cominetti (centrodestra).

SONDRIO: Alcide Molteni rieletto sindaco

A Sondrio, Alcide Molteni (csx) è stato riconfermato sindaco al primo turno con il 53,68% dei voti.

TREVISO: ballottaggio

Treviso va verso il ballottaggio, anche se, come in molte altre città, il candidato del centrosinistra, Giovanni Manildo, è parecchio avanti.

VICENZA: Achille Variati rieletto sindaco

Vicenza non lascia scampo a sorprese. Achille Variati (candidato del centrosinistra) viene rieletto sindaco al primo turno. Manca solo l'ufficialità della chiusura di tutte le sezioni.

IMPERIA: ballottaggio

A Imperia si va al ballottaggio tra Carlo Capacci (centrosinistra) e Emilio Annoni (centrodestra), nonostante il centrosinistra sia avanti di quasi 18 punti.

PISA: Marco Filippeschi (Csx) quasi sindaco

A Pisa, come a Massa, manca solo l'ufficialità per la conferma della vittoria di Marco Filippeschi al primo turno. Staccatissimi tutti gli altri.

MASSA: Alessandro Volpi (Csx) quasi sindaco

Massa regala poche emozioni. Alessandro Volpi (centrosinistra) è saldamente in testa e diventerà sindaco al primo turno.

SIENA: ballottaggio csx e cdx

Siena non racconta alcun exploit del Movimento Cinque Stelle, come pensavano in molti. Il ballottaggio che si profila sarà fra Bruno Valentini (centrosinistra) e Eugenio Neri (centrodestra).

VITERBO: ballottaggio

A Viterbo i giochi sono fatti. Nel senso che Giulio Marini, sindaco uscente, andrà al ballottaggio con Leonardo Michelini

ISERNIA: Brasiello (csx) verso la vittoria

Potrebbe vincere al primo turno, Luigi Brasiello, a Isernia. Il candidato del centrosinistra ha il 50,55% dei voti quando mancano 3 sezioni all'appello. In caso di ballottaggio, il rivale sarebbe Giacomo D'Apollonio (centrodestra), al momento accreditato di un 43,10%

AVELLINO: ballottaggio centrosinistra-Udc

C'è ancora molta strada da fare per i risultati definitivi di Avellino, ma una cosa è certa: si andrà al ballottaggio fra Paolo Foti (centrosinistra) e Costantino Preziosi (Udc)

BARLETTA: ballottaggio

Anche a Barletta prevarrà la dura legge del ballottaggio, anche se Pasquale Cascella, del centrosinistra, stacca di quasi 16 punti (il risultato, al momento, è parziale) l'avversario di centrodestra, Giovanni Alfarano.

IGLESIAS: centrosinistra avanti, ma è ballottaggio

C'è Emilio Gariazzo, centrosinistra, che attende con ansia l'esito dell'ultima sezione rimasta da scrutinare: dopo 32 sezioni su 33 è in vantaggio a Iglesias contro il candidato del centrodestra, Gian Maria Eltrudis. Ma c'è lo spettro del ballottaggio, perché i voti dicono 49,59% per Gariazzo. Spettro che infatti si palesa nella notte. Si andrà al ballottaggio.

BRESCIA: ballottaggio

La leonessa d'Italia non esprime un sindaco alla prima tornata: a Brescia fra Paroli (cdx) e Del Bono (cdx) è un testa a testa serratissimo. Sarà il ballottaggio a decidere chi sarà sindaco.

ANCONA: ballottaggio

Ad Ancona è sicuro il ballottaggio fra Valeria Mancinelli (cdx, in testa) e Italo D'Angelo (cdx). Ecco il dettaglio dei risultati.

M5S Flop

21.00: se perde la politica, a causa del soverchiante dato di astensionismo, se perdono dunque i partiti "tradizionali", che già avevano dovuto fare i conti con i risultati delle politiche, anche il Movimento Cinque Stelle esce da questa tornata elettorale fortemente rimdimensionato.

18.49: Roma verso il ballottaggio, ma chi andrà a votare?

18.00: Brescia va verso il ballottaggio.

AFFLUENZA DEFINITIVA

17.00: dopo due ore dalla chiusura dei seggi è finalmente disponibile il dato dell'affluenza alle urne di Roma (54,28%, -20% rispetto alla precedente tornata: un vero disastro) e quello globale, che non va molto meglio. Ha votato il 62,38% contro il 77,16% della precedente tornata (-14,78%).

[video sid='brightcove_0']

16.20: in 562 Comuni su 563, l'affluenza è del 67,36% contro il 78,99%. L'unico comune in cui non è pervenuto il dato è quello di Roma.

16.00: in 556 Comuni su 563, l'affluenza è pari al 67,33% contro il 78,85%

15.50: secondo le prime proiezioni di Piepoli per la Rai, i risultati a Roma dicono: 39,2% per Marino, 32,2% per Alemanno, 12,8% per De Vito, Marchini 9,5%.

15.46: 526 Comuni su 563, 66,98% contro il 78,84% della precedente tornata.

15.38: 502 Comuni su 563, l'affluenza è al 66,74% (78,85%)

15.33: 474 Comuni su 563, l'affluenza è al 66,69% (78,27%)

Elezioni Comunali 2013

15.24: 377 Comuni su 563, l'affluenza è al 67,61% contro il 78,89% della precedente tornata.

15.17: 66,89% (contro il 77,56%) è l'affluenza in Italia, 199 Comuni su 563

15.15: secondo "fonti web" citate da Sky Tg24, a Roma ci sarebbe un testa a testa fra Marino e Alemanno.

15.00: urne chiuse pressoché in tutta italia, si attendono i primi risultati.

27 maggio 2013: le urne sono nuovamente aperte, si vota fino alle 15.

22.53: ecco il dato definitivo dell'affluenza alle ore 22. Nei 563 Comuni chiamati alle urne ha votato il 44,66% degli aventi diritto, contro il 60% della precedente tornata. Il che significa che ha esercitato il proprio diritto di voto il 15,34% in meno degli elettori.

22.50: mancano solo due Comuni al computo finale. 44,66% l'affluenza in 561 su 563 Comuni (contro il 60,00% della precedente tornata)

22.37: siamo quasi al dato definitivo: l'affluenza alle 22 in 555 su 563 Comuni è del 48,26% contro il 61,63%.

22.15: sono pervenuti i dati di 436 su 563 Comuni. L'affluenza è pari al 48,34% contro il 60,93%.

22.13: l'affluenza alle 22 in 364 su 563 Comuni è pari al 48,32% contro il 61,15% della precedente tornata

22.07: l'affluenza alle 22 in 104 Comuni su 563 è pari al 48,44% contro il 62,18%

22.04: alle 22, in 17 Comuni su 563, l'affluenza è pari a 49,81% contro il 61,92% della precedente tornata elettorale

19.50: alle 19 l'affluenza definitiva è stata del 34,36%, contro il 45,24%.

19.44: quando sono pervenuti i dati di 559 Comuni su 563, l'affluenza è al 36,70% contro il 46,17% della precedente tornata.

19.25: sono ancora dati parziali, quelli dell'affluenza alle 19, ma non fanno che confermare il trend che abbiamo visto nella prima rilevazione (e relativamente a tutte le regioni). Il numero dei votanti è in calo drastico. 515 su 563 sono i Comuni che hanno già fatto pervenire i loro dati. L'affluenza è al 36,79% rispetto al 46,09% della passata tornata elettorale.

12.45 - I dati dall'affluenza alle ore 12.00, con una certa lentezza, sono stati resi disponibili. In generale nei comuni in cui si vota i numeri raccontano un calo piuttosto netto. Nelle prime ore di seggi aperti hanno votato l'11,57% degli aventi diritti, nella precedente tornata alla stessa ora il dato parlava di un 16,15%.

ElezionI Comunali 2013

Elezioni Comunali 2013

11.00 - L'incubo dell'astensione

Anche se è evidente che non cambierà nulla (figurarsi se il Governo Letta-Alfano si farà intimidire da eventuali risultati poco edificanti della tornata elettorale), non si può non pensare a quel che sarà il dato più difficile di questa tornata elettorale. Ovvero, il dato dell'affluenza, che si preannuncia – almeno a giudicare dalle piazze-flop per la chiusura delle campagne elettorali – ai minimi storici.

8.00: le urne sono aperte in tutti i comuni interessati dal voto.

Elezioni Comunali 2013

Domenica 26 maggio 2013: oggi si aprono le urne per le elezioni comunali 2013, dalle 8 alle 22. Si vota anche domani, lunedì 27 maggio, dalle 7 alle 15, in tutti i comuni, inclusa Roma.

Naturalmente, il dato più interessante della giornata sarà quello relativo all'affluenza, visto che gli scrutini inizieranno solamente domani, dopo la chiusura dei seggi elettorali.

In serata, però, arriveranno anche i risultati delle elezioni regionali in Valle d'Aosta, dove si vota solamente oggi fino alle 22.

Oggi si vota anche a Bologna per il referendum sulla scuola.

Silenzio elettorale

25 maggio 2013: dopo la chiusura della campagna elettorale, con tutti gli occhi puntati su Roma, ovviamente, è la giornata del silenzio elettorale. Non si fa più propaganda, basta comizi. Un giorno di riflessione per i 7 milioni di elettori italiani, prima della due giorni che porterà all'elezione di 565 sindaci, al rinnovo di altrettanti consigli comunali, e alla rielezione del Consiglio Regionale in Valle d'Aosta.

Una giornata di riflessione prima della lunga maratona elettorale che fin dall'inizio del nostro speciale abbiamo indicato per la sua evidente importanza politica, oltre che amministratia, e che seguiremo in tempo reale da domani fino alla fine dello spoglio.

Come si vota

La novità della doppia preferenza di genere

Quest'anno, in virtù di una modifica della legge elettorale, si vota con la doppia preferenza di genere.

La legge elettorale e le distinzioni sopra e sotto i 15.000 abitanti

Tutti i dettagli sulla legge elettorale e sulle modalità di voto. Le agevolazioni per chi viaggia. La tessera elettorale.

Lo speciale di Polisblog

Lo speciale di Polisblog, contiene tutte le informazioni sul voto, i candidati sindaco, le sfide in tutte le regioni e le sfide nei capoluoghi di provincia e a Roma, aggiornamenti in tempo reale, dati, curiosità e tutto quel che si può voler sapere sulle Elezioni amministrative e Comunali 2013.

    Elezioni Comunali 2013: quando si vota? Date e ballottaggi

    La legge elettorale delle Elezioni amministrative 2013

    Elezioni amministrative e comunali 2013: tutti i comuni al voto




    Elezioni Comunali 2013: tutte le sfide nei capoluoghi di Provincia

    Elezioni Comunali 2013: Roma

    Elezioni Regionali 2013


    Elezioni Regionali 2013 in Valle d'Aosta


    Elezioni Comunali 2013: le sfide nei capoluoghi di Regione e Provincia


    Elezioni Comunali 2013: Roma


    Elezioni Comunali 2013: Ancona


    Tutte le sfide nei capoluoghi di Provincia


    Le comunali a Brescia

    Le comunali a Lodi

    Le comunali a Sondrio

    Le comunali a Treviso

    Le comunali a Vicenza

    Le comunali a Imperia

    Le comunali a Pisa

    Le comunali a Massa

    Le comunali a Siena

    Le comunali a Viterbo

    Le comunali a Isernia

    Le comunali ad Avellino

    Le comunali a Barletta

    Le comunali a Iglesias

    Il voto delle comunali regione per regione



    Elezioni amministrative 2013 in Piemonte

    Elezioni amministrative 2013 in Lombardia

    Elezioni comunali 2013 in Liguria

    Elezioni amministrative 2013 in Veneto

    Elezioni amministrative 2013 in Emilia Romagna

    Elezioni amministrative 2013 in Toscana

    Elezioni amministrative 2013 nelle Marche

    Elezioni amministrative 2013 in Umbria

    Elezioni amministrative 2013 nel Lazio

    Elezioni amministrative 2013 Abruzzo

    Elezioni amministrative 2013 in Molise

    Elezioni amministrative 2013 in Campania

    Elezioni amministrative 2013 in Puglia

    Elezioni amministrative 2013 in Basilicata

    Elezioni amministrative 2013 Calabria

    Elezioni amministrative 2013 in Sardegna




    Risultati storici e in tempo reale



    Elezioni comunali 2013: Risultati storici

Elezioni amministrative 2013: Comunali e Regionali in Val d'Aosta

Ci sono molti motivi di interesse, nella tornata elettorale che si terrà nel fine settimana, il 26 e 27 maggio, per la precisione, per il rinnovo dei consigli comunali di 2 capoluoghi di regione (Roma e Ancona), 14 capoluoghi di provincia (Avellino, Barletta, Brescia, Iglesias, Imperia, Isernia, Lodi, Massa, Pisa, Siena, Sondrio, Treviso, Vicenza e Viterbo), 565 comuni in tutto. Insomma, alle urne sono chiamati oltre 7 milioni di italiani.

Tanto per cominciare, sarà interessante valutare i dati delle affluenze: si confermerà il trend negativo delle politiche? L'astensionismo la farà ancora da padrone? Oppure il fatto che le elezioni riguardano organismi più "vicini" ai cittadini farà sì che ci sia maggior partecipazione alle urne?

Poi c'è il dato politico.

Anche se spesso si tende a sottovalutare il significato del voto per le amministrative, distinguendolo notevolmente dalla politica nazionale, si potranno comunque avere indicazioni. Indicazioni che, questo non si può negare, andranno al netto delle liste civiche ibride.

Tanto per cominciare, a proposito dei risultati che sarà capace di ottenere sul territorio il Movimento Cinque Stelle, dopo l'exploit delle politiche di febbraio, che lo hanno reso una vera e propria forza di governo (o meglio, di opposizione, visto quel che è successo).

Quindi c'è il dato che riguarda il Pd. Riuscirà, il Partito democratico, a ricompattare i suoi elettori? Oppure Sel trarrà beneficio dallo spostamento ancor più al centro del Pd per fare il governo delle larghe intese?

E ancora. Lega Nord, altre compagini di destra e il Pdl stesso, come si comporteranno? Le partite più delicate e significative, ovviamente, sono quelle di Roma e dei capoluoghi. Ma anche il dato globale sarà da tenere in considerazione.

Insomma, dopo un travaglio politico di settimane, prima del parto di un governo dei think tank targato Letta-Alfano, anche le comunali sono da seguire con estrema attenzione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO