Wi-fi liberalizzato da gennaio: mai più carta d'identità per navigare

Il Consiglio dei Ministri ha appena licenziato il pacchetto sicurezza, e tra i cinque punti che contiene troviamo finalmente la tanto agognata liberalizzazione delle connessioni wi-fi.

Gli altri provvedimenti sono l'allontanamento coatto dei cittadini comunitari, una stretta contro la prostituzione in strada, il potenziamento dell'Agenzia per i beni confiscati alle mafie e alcune misure contro la violenza negli stadi.

La liberalizzazione delle connessioni farà finalmente sì che si ci si possa collegare liberamente dai punti di accesso pubblici (locali e altro), senza più essere costretti a presentare un documento di identificazione. Viene così superato il decreto Pisanu.

Contrastanti i commenti al provvedimento, con Gentiloni che dal Pd parla di "buona notizia", mentre il procuratore antimafia Grasso si è dichiarato preoccupato perché «ridurrà moltissimo la possibilità di individuare tutti coloro che commettono reati attraverso Internet».

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO