Di Pietro vuole stanare Fini: "Ci è o ci fa?"


Non solo Renzi ha sollecitato, prendendolo in giro, Fini a decidere una volta per tutte se vuole sostenere ancora questo governo. Il sindaco di Firenze si è spinto a paragonare l'azione ondivaga del Presidente della Camera a Beautiful "Sono tre settimane che Fini dice farò un grande discorso, farò vedere un video che cambierà la scena politica, poi, ancora a Perugia farò un grande intervento... E' esattamente quello che si dice a 'Beautiful' dove poi però mandano la pubblicità e non succede niente"

Ora tocca a Di Pietro essersi stancato del tira e molla finiano, cercando con una lettera aperta sul suo blog di giocare di sponda con Bersani per stanare Fini. Tutto è incentrato sulla richiesta di sfiducia a Berlusconi in Parlamento che tutti vorrebbero ma nessuno ha il coraggio di proporre

Caro Luigi hai sentito pure tu che ieri Fini ha detto che Berlusconi si deve dimettere? Ti rendi conto anche tu che forse è arrivato il momento sfiduciarlo visto che lui non si dimetterà mai? Tu potresti replicare che non abbiamo i numeri per farlo. Ma è qui che casca l`asino. In questo momento, noi dobbiamo stanare Fini e non Berlusconi ma ci deve dimostrare se 'ci fa o ci è'"


La tireranno fuori veramente questa mozione di sfiducia? E Fini come si porrà nei confronti di una richiesta del genere? Giustamente dopo tanti attestati di disistima nei confronti del governo è giunta l'ora (anzi in realtà è passata da tempo) di dire finalmente se si sostiene questo governo o è meglio farlo cadere.

Di Pietro inoltre, leggermente impaurito per la svolta legalitaria dei finiani che rischia di erodere al suo partito voti, cerca in questo modo di dimostrare l'assoluta incoerenza finiana e il suo mancato coraggio. Come si risolverà la questione? Un'opposizione un po' confusa lascia passare il tempo ma non riesce mai a sferrare il colpo decisivo. Chi si assumerà l'onere di far partire l'ultima battaglia?

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO