Giuliano Pisapia vince le primarie a Milano: ha battuto il Pd e sfiderà la Moratti

Sembra la trama di un film già visto: il candidato del Partito democratico, sconfitto alle elezioni primarie, deve cedere il posto di candidato ufficiale anti-Pdl ad un uomo di sinistra. E così è andata anche a Milano dove il Pd ha visto il proprio candidato, Stefano Boeri, superato da Giuliano Pisapia, l'ex parlamentare di Rifondazione comunista lanciato nell'arena da Sinistra e Libertà.

I vendoliani, raccogliendo il 45% dei voti (Boeri si è fermato al 40%) ottengono un doppio risultato, sconfiggendo un partito molto più forte e strutturato e dimostrando che, scegliendo candidati giusti, anche la sinistra può portare a casa dei risultati (per inciso, hanno votato 52 mila persone contro le 82 mila che avevano votato alle primarie del 2006).

La parte più tosta deve ovviamente ancora arrivare: si tratta di vincere le elezioni, quelle vere. Una missione impossibile, trattandosi di Milano, che potrebbe diventare meno ardua se l'ex sindaco Gabriele Albertini scegliesse di scendere in campo con un ipotetico Terzo Polo.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO