Il Giornale contro Saviano: perfetto esempio della macchina del fango


Roberto Saviano può essere contento: neanche a due settimane dalla prima puntata di Vieni via con me, dove lo scrittore antimafia descriveva i meccanismi della cosiddetta "macchina del fango", ecco che l'illustrissimo Feltri - per il quale continuiamo a chiederci: ma non era sospeso? - gli offre subito un esempio perfetto.

Lo scrittore l'aveva previsto, quando in trasmissione aveva chiosato:


Se attacchi questo governo ti ritrovi sotto il fuoco della macchina del fango.

Non bastassero tutti gli esempi forniti dai giornali della libertà in questi mesi, Boffo Caldoro Fini etc etc., il direttorissimo non ha voluto farsi mancare niente, e quindi via con la campagna contro Saviano, colpevole di aver addirittura detto in televisione che al nord c'è la mafia, e che questa dialoga con chi al nord sta al potere.

Quindi, come illustrava V. ieri, via con questa meravigliosa campagna delle libertà, e con gli insulti dei forum azzurri più liberi che mai, in cui vengono dette a Saviano cose del tipo:

Devi ringraziarci se ancora respiri; Saviano uom’ di cart; Iovine l'hanno arrestato, bravo Maroni. Quando arrestano Saviano?

Evidente che il popolo dell'amore ha il suo vate ispiratore nel moderato megadirettore del Giornale, edito ricordiamo dal presidente del consiglio. E' impressionante la quantità di letame che il Giornale di famiglia si permette di buttare contro chiunque vada contro gli interessi del capo, anche quando si parla di uno scrittore minacciato di morte dalla mafia.

Alla violenza di queste campagne sarebbe bene non abituarsi, perché in nessun paese civile si è mai visto uno scrittore che rischia la vita per il proprio lavoro essere minacciato anche da chi dovrebbe proteggerlo, ovvero lo Stato.

  • shares
  • Mail
19 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO