"Sei una vajassa". La nuova frontiera dell'insulto da Carfagna a Mussolini

Vi avevamo anticipato venerdì i motivi del litigio tra Alessandra Mussolini e Mara Carfagna, sospettata di "intelligenza" col nemico, e nello specifico con il portavoce di Futuro e Libertà Italo Bocchino.

Nel frattempo la cosa si è aggravata al punto che la ministra ha minacciato le dimissioni dal dicastero e dal partito, creando un problema piuttosto serio a Berlusconi, che infatti si è intrattenuto a lungo al telefono con lei da Lisbona, nel tentativo di farla recedere.

Ma Mara sembra proprio decisa, e oggi ha buttato altri carichi, prima accusando il Pdl campano di essere un covo di serpi e di condurre una "guerra tra bande". Ma peggio è andata alla nemica Mussolini, definita "vajassa". Inutile dire che la focosa Alessandra. ha chiesto di essere tutelata dai vertici del partito per questo insulto.

Per quanto riguarda noi, ci limitiamo a osservare, analizzando il significato di vajassa, secondo la bibbia wikipedista:

Vaiassa (anche Vajassa) è un vocabolo dialettale napoletano che ha il significato di "serva", "domestica"... e peggio ancora: Nel gergo della malavita napoletana alla fine del XIX secolo "vaiassa" significava "prostituta"[4].

Orpo...

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO