Maggioranza battuta alla Camera: verso le comiche finali?

La maggioranza scricchiola ancora. Oggi PdL e Lega sono stati battuti alla Camera per la seconda volta in due settimane. Questa volta a far andare sotto la maggioranza è stato il voto sull'articolo 4 della ratifica delle modifiche al Trattato dell'Unione europea.

L’articolo prevede di assegnare all’Italia un seggio supplementare del Parlamento europeo passando dagli attuali 72 a 73. Il risultato del voto è di 292 sì a favore dell'articolo contro 250 no e un astenuto. Anche in questo caso è stato determinante il ruolo di Futuro e Libertà, che ha votato con PD e Italia dei Valori e ha annunciato, tramite Italo Bocchino, di non avere intenzione di votare la fiducia al Governo

Non ci dilunghiamo sui dettagli tecnici dell’articolo e del voto, che potete trovare spiegati sulle edizioni online dei vari quotidiani. In questa sede ci basta constatare che parlare di maggioranza è ormai un eufemismo per definire un raggruppamento parlamentare che ha ormai seria difficoltà a governare.

Dall’aggravarsi dell’emergenza rifiuti a Napoli alla rottura del Ministro Carfagna con Berlusconi, passando per l’affare Cosentino e le guerre per bande tra esponenti del PdL campani: il clima è quello di un Governo e di una maggioranza che non riescono più mantenere il controllo dei pezzi che vanno perdendo.

Nel frattempo l’Irlanda trascina in basso le borse europee e si affaccia lo spettro di un peggioramento della crisi economica. Sarebbe necessario un Governo all'altezza della situazione. Quello che abbiamo è invece un Paese paralizzato in una grottesca rappresentazione di comiche finali di palazzo.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO