Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013: la diretta di PolisBlog

La diretta su PolisBlog della nuova puntata del talk show di La7.

00.27 Finisce la puntata.

Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
00.25 Per Serracchiani il Pd deve convincersi di essere ancora di sinistra.

00.24 Per la signora il Pd dovrebbe ammette la sconfitta vista la debacle al referendum.
00.23 Spazio al referendum consultivo di Bologna sulle scuole paritarie. In studio una signora del comitato che promuoveva il No, che ha vinto.
00.21 Si rientra in studio e si apprende che Tony Cairoli ha risposto su Twitter all'appello dei lavoratori del marchio Husqvarna.
00.15 Pubblicità.
00.15 Scanzi per la rinascita del centrosinistra punta su Civati; quindi ammette che esista la possibilità che alcuni grillini si sgancino per approdare nel Pd.
00.11 Labate precisa che a Siena non è la prima volta che il candidato di sinistra va al ballottaggio. Poi critica il discorso di Becchi che come i vecchi partiti non ammette la sconfitta, allontanandosi dalla realtà.
00.10 Fuksas sulla sinistra italiana: "Vive all'interno di se stessa". Poi si indigna ricordando che la Salerno-Reggio Calabria non è ancora conclusa e che in Italia servono le infrastrutture.
00.08 "La sinistra o si va a nascondere o prende il popolo di Don Gallo".
00.06 Il trans contesta il paragone fatto da Guidi tra gli stipendi italiani e quelli croati:

Faccia il paragone con quelli della Germania.

00.04 Una transgender, presenta al funerale, ora è in studio a raccontare di quando ha ricevuto la comunione da Bagnasco in quell'occasione.

00.00 Un servizio racconta il funerale di Don Gallo a Genova. Con fischi al momento dell'omelia del cardinale Bagnasco.

23.54 Pubblicità.
23.53 Merolla invita i telespettatori ad informarsi andando oltre quello che viene detto in tv.
23.48 Scanzi poi ridimensiona il risultato del Pdl, prima rivendicato da Santanchè. Formigli quindi intervista in studio un elettore del M5S:

Giuseppe Grillo non è Babbo Natale, non è Cristo. Ha solo deciso di fare un percorso. È l'ultima speranza, ho 29 anni, io nel futuro mi vedo in Svizzera.


23.48 Scanzi osserva che Grillo in questo tour elettorale non era particolarmente carico perché già sapeva di uscirne perdente.
23.45 Formigli legge le parole di Becchi pronunciate a La Cosa (e riportata sul blog di Grillo) in cui nega che ci sia stato un crollo del M5S. Per Scanzi invece il M5S ha perso, ma a livello nazionale il consenso è ancora alto.
23.44 Per Cusenza Marchini ha 'rubato' voti ad Alemanno, mentre Marino ha intercettato i grillini.
23.44 Questi i dati non ancora definitivi per quanto riguarda Roma.

23.43 Per Cusenza il Pd esce dal voto rinforzato.
23.40 Cusenza spiega che sulla prima pagina de Il Messaggero ci sarà spazio per la vittoria ipotecata da Marino a Roma e al dato dell'astensionismo. Per il giornalista la campagna elettorale nella Capitale è stata debole per mancanza di argomenti.

23.36 Sortino va anche al comitato del candidato sindaco di centrodestra, sostenuto in realtà anche da alcuni ex Pd. Quindi il comizio di Grillo, secondo il quale a Siena c'è omertà perché il Pd minaccia di licenziare i dipendenti della banca se non li votano.
23.30 Sortino racconta il comizio di Renzi, che ammette che il "Pd ha sbagliato a Siena" anche per via di un rapporto sbagliato tra banche e politici.

23.29 In onda un servizio di Sortino su Siena prima del voto.
23.28 Guidi nota, sorridendo, la sofferenza che gli esponenti del Pd tradiscono quando si ritrovano nello studio insieme ai rappresentanti del Pdl.
23.25 Per Serracchiani partire dalla sospensione dell'Imu non ha avuto molto senso, mentre prioritario è detassare utili per chi investe nello sviluppo.
23.18 Una operaia legge una lettera indirizzata a Antonio Cairoli, re del motocross. Formigli al termine precisa che nel comportamento di Ktm non c'è nulla di illegale, ma è scandaloso che non ci sia un meccanismo protettivo nei confronti dei lavoratori.
23.17 Formigli nota che la cassa integrazione ai lavoratori della Husqvarna la paghiamo noi italiani, sebbene l'azienda si sposti fuori dall'Italia.
23.15 Guidi spiega che "questa crisi non è strutturale né congiunturale ma è una mutazione genetica del modo di fare impresa".

23.12 Guidi, Presidente della Ducati Energia, svela che un operaio gli costa 34mila e 500 euro a Bologna, 7mila e 100 euro in Argentina, 6mila e 900 euro in Croazia, 3mila euro in Romania.
23.05 Collegamento in diretta dalla provincia di Varese, dal crossodromo di Cadrezzate dove sfrecciano moto Husqvarna, marchio che è stato ceduto alla Ktm austriaca. I lavoratori dal primo giugno andranno in cassa integrazione straordinaria.

22.58 Fuskas e Diamanti discutono del futuro del Pd, in particolare in riferimento ai temi dei diritti civili. Formigli fa notare che Alemanno ha già richiamato a sé gli elettori cattolici, sottolineando oggi la laicità di Marino.
22.55 Per Labate sarebbe una "follia totale" se Pd e Pdl considerasse questa una vittoria delle larghe intese.
22.50 Pubblicità.
22.47 Anche Serracchiani ammette che il governo Letta non le piace e spiega che è importante che esso si dia un termine temporale. La democratica prevede che Grillo nei prossimi giorni se la prenderà con i giornali perché non potrà prendersela con Pd e Pdl per evitare di scontentare il suo elettorato misto.
22.42 Santanchè esclude che l'eventuale sconfitta a Roma di Alemanno possa avere ripercussioni sul governo Letta. Poi ribadisce che le importa cosa farà il governo sui temi economici e del lavoro.

22.40 Fuksas ricorda che il M5S è il primo partito in Italia, ma invita a non considerare Grillo un eroe.
22.37 Scanzi rinfaccia a Scalfari di spalare sterco da anni contro Grillo. Il giornalista rimprovera ai colleghi di essere ingiusti nei confronti del M5S, che viene maltrattato più del Pd e del Pdl.
22.34 Scanzi: "Grillo ha sbagliato ad attaccare Gabanelli; è patetico fare la lista dei buoni e dei cattivi". Poi ammette che non riesce a solidarizzare con Battista del Corriere della Sera che non se le è meritata.
22.33 Poi uno spezzone del comizio di Grillo, contro i "giornali di merd@".
22.31 Nuti spiega che ci sono giornalisti finti, in malafede, da evitare.
22.29 Un servizio sulla presunta black list segnalata dai responsabili della comunicazione del M5S ai parlamentari a 5 stelle. Crimi nega che ci sia una lista di giornalisti da evitare, ma sostiene si tratti solo di linee guida.

22.22 Pubblicità.
22.20 Santanchè: "M5S il successo alle politiche lo ha ottenuto perché ha detto che voleva distruggere il sistema politico. De Vito non può dire chi preferisce tra Alemanno e Marino perché deve portare avanti il suo elettorato".
22.17 Labate: "I 5 stelle si salvano solo se aprono una riflessione interna su cosa vogliono fare. Servono dei risultati da portare".

22.15 Diamanti ribadisce l'importanza del dopo voto, che per esempio alle scorse politiche è stato vinto da Berlusconi, che pure aveva perso molti consensi rispetto a 5 anni fa.
22.13 Diamanti ritiene che la sconfitta del M5S è soprattutto nella lettura che i grillini stanno dando del voto ora. Il politologo pensa che il calo di consensi alle amministrative non peserà nelle scelte di comunicazione del M5S.
22.10 Serracchiani: "Il M5S paga un errore di fondo, che non è solo di comunicazione. Devi avere qualcosa da comunicare perché la gente capisca". La democratica rinfaccia ai grillini il fatto di non praticare politica sui temi concreti.
22.08 De Vito svela che il M5S non darà indicazioni. Poi spiega perché Marino e Alemanno sono uguali. Poi si congeda.
22.05 Fuksas annuncia di non essere andato a votare per la prima volta nella sua vita (ma lo farà al ballottaggio a Roma). L'architetto nota che nella capitale Pd e Pdl hanno perso molti voti e quindi la loro è stata una corsa al ribasso.

22.03 Per Scanzi il M5S senza Grillo prenderebbe il 3%. Poi torna ad elencare gli errori del movimento: il terzo è quello legato al rapporto con la stampa.
22.01 Per Scanzi il M5S ha sbagliato quando non ha avanzato un nome al secondo giro di consultazioni con Napolitano. Ed ancora nota un problema di selezione dei candidati nel movimento.
Formigli:

Il meccanismo che uno vale uno è una caxxata.


21.58 Di Battista lascia il collegamento e la Santanchè protesta. Scanzi interviene irridendo la parlamentare del Pdl e criticando l'intervento di Labate. Il giornalista del Fatto ammette che il M5S ha perso le elezioni, che però non sono state vinte dal Pd.
21.56 Di Battista ammette che la campagna elettorale del M5S non è stata perfetta, ma non precisa quale sia stato l'errore. Il parlamentare esclude che errori politici siano stati commessi.
21.55 Per Di Battista il M5S vincerà le prossime elezioni politiche. In studio gli ospiti mormorano.
21.54 Per Labate il M5S non riuscirà più a ottenere il 25%.

21.53 Tommaso Labate osserva che i grillini denunciano l'inifluenza dei giornali ma stasera lamentano di avere avuto poco spazio. Poi nota che Grillo nel comizio a Piazza del Popolo a parlato di temi legati alla Capitale solo dopo 50 minuti.
21.52 Di Battista: "Proveremo a liberarci di Berlusconi, che ci ha rovinato la vita".
21.49 Di Battista risponde alla domanda di Formigli: "Avete sbagliato qualcosa nella comunicazione? Andrete in televisione, avrete maggiore libertà in queste decisioni?". Il parlamentare assicura di sentirsi assolutamente libero e poi spiega di essere deluso dai risultati:

Ma riconosco che mettere 400 nuovi consiglieri nei comuni è un passo avanti per combattere la malapolitica e il malaffare.

21.47 De Vito contesta il fatto che i media nazionali abbiano snobbato la campagna elettorale del M5S. Formigli nota però che anche da parte del candidato c'è stata una certa ritrosia.
Al fianco di De Vito c'è anche il parlamentare grillino Di Battista. Santanchè interviene per denunciare il fatto che il M5S non voglia partecipare a trasmissioni televisivi per raccontare cosa fa in Parlamento.
21.44 In collegamento da Roma il candidato del M5S De Vito, che nega il calo vistoso del movimento, pur ammettendo che è stata una campagna elettorale difficile soprattutto perché gli avversari politici potevano contare su grandi disponibilità economiche.

21.38 Pubblicità.
21.36 Diamanti nota che in "12 tra i comuni più importanti il M5S non ha presentato le liste, per divisioni interne o per cautela. Cioè alle elezioni amministrative conta esserci".
21.34 Diamanti: "Questa volta le elezioni amministrative non hanno avuto un eco nazionale paragonabile ad altre occasioni".

21.33 Per Diamanti il Pd riesce a risollevarsi nel momento in cui prova a mobilitare la sua presenza sul territorio:

Rispetto al Pdl e al M5S il Pd dispone di un gruppo dirigente locale radicato.

21.31 Per Santanchè il dato inconfutabile è che il M5S ha perso e che anche a Siena non si è imposto:

È antipolitica violenta, di odio, solo finalizzata alla protesta demagogica.

21.30 Per Santanchè il ballottaggio è tutta un'altra partita in cui molto conteranno le alleanze.
21.28 Santanchè invita Serracchiani ad attendere l'esito del ballottaggio di Roma e ricorda che 5 anni fa Alemanno dopo il primo turno era in svantaggio ma poi vinse. Poi segnala che Marino non ha voluto il simbolo del Pd da cui ha preso spesso le distanze.
21.27 Formigli elenca alcuni dati parziali nei principali capoluoghi in cui si è votato domenica e oggi.

21.25 Serracchiani dice che è inaspettata la tenuta del Pd, quindi racconta che il centrodestra è arretrato e che il M5S è calato.
21.24 Formigli introduce la puntata e presenta gli ospiti in studio.

21.19 La sfida delle piazze, con Alemanno che sostiene che al Colosseo c'è più gente della somma di chi è presente nelle altre piazze.

21.17 Si parte con la copertina in cui si racconta lo sciopero dei mezzi pubblici di venerdì scorso a Roma, il giorno di chiusura della campagna elettorale.

Nel giorno degli esiti delle elezioni amministrative e il giorno dopo quello del referendum sulla scuole paritarie a Bologna, va in onda su La7 alle 21.10 una nuova puntata di Piazzapulita, con Corrado Formigli. Nel corso del talk show, che PolisBlog seguirà in diretta, si discuterà sulle eventuali conseguenze del voto sugli equilibri politici nazionali e quindi sul governo Letta insediatosi poche settimane fa.
Ospiti della puntata intitolata Senza leader saranno Daniela Santanché, parlamentare del Pdl, Debora Serracchiani, Governatore del Friuli, Massimo Giannini, vice direttore de La Repubblica, Andrea Scanzi, giornalista de Il Fatto Quotidiano, il politologo Ilvo Diamanti, Guidalberto Guidi, Presidente di Ducati Energia e l'architetto Massimiliano Fuksas.

Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO

Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO
Piazzapulita, puntata 27 maggio 2013 - FOTO

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO