Veritometro: Bossi, Berlusconi e le balle



/>





""Berlusconi non dice mai balle"




Umberto Bossi, 4 gennaio 2011



Scopri perchè dopo il salto

Il leader della Lega Nord Umberto Bossi, impegnato nel balletto che conduce ormai dalla scorsa estate - dichiarare ogni giorno che vuole le elezioni, ma anche il contrario - ha affermato ieri:

"Berlusconi dice di avere i numeri per approvare il federalismo: bene, la garanzia è lui e non dice mai balle"

Quale migliore occasione per passare in rassegna un anno e mezzo di Veritometro, la rubrica di polisblog sul problematico rapporto tra politici e verità, che ha avuto in Berlusconi uno dei suoi protagonisti assoluti? Se facciamo eccezione per il pronostico azzeccato di qualche settimane fa ("avremo la fiducia"), infatti, incontriamo quasi solo bugie:

28 ottobre 2010: "Entro tre giorni Napoli sarà pulita" (falso)

20 ottobre 2010: (Sul Lodo Alfano) “Non ho mai reclamato alcuna forma di tutela” (falso)

17 settembre 2010: (Su L’Aquila) “Abbiamo ricostruito un’intera città” (falso)

3 settembre 2010: “la settimana prossima sottoporrò al Capo dello Stato il nome di un nuovo Ministro dello Sviluppo” (falso)

23 luglio 2010: “la prossima settimana nomineremo il nuovo ministro” (falso)

10 giugno 2010: “Solo una piccola lobby di magistrati e giornalisti è contraria alla legge sulle intercettazioni” (falso)

1 giugno 2010: “Da parte mia non c’è mai stato un sostegno all’evasione fiscale” (falso)

20 maggio 2010: (sugli scandali corruzione) “La nostra linea, da quando siamo scesi in campo, è sempre la stessa: nessuna indulgenza e impunità per chi ha sbagliato” (falso)

5 maggio 2010: “Se c’è una cosa in Italia su cui c’è la sicurezza di tutti è che ce n’è fin troppa di libertà di stampa” (falso)

4 giugno, 8 agosto e 29 settembre 2009: "Oggi non c'è nessuno che avendo perso il posto di lavoro sia lasciato solo dallo Stato" (falso)

1 marzo 2008: “Abbasseremo la pressione fiscale sotto il 40 per cento del pil” (falso)

29 marzo 1994: “Alla Rai non sposterò nemmeno una pianta” (falso)

Va detto che messe così, in fila una dopo l'altra, fanno un certo effetto: infatti c'è chi perfino chi ci ha scritto dei libri sopra, chiamandole "Le mille balle blu". Difficile che il Senatur non se ne sia accorto, in tutti questi anni... D'altronde, neanche il leader della Lega è immune dalla "ballite", come mostrano alcune sue recenti comparse su veritometro:

19 agosto 2010: "Nello statuto della Lega si parla di autogoverno, non di secessione” (falso)

30 luglio 2010: “La Lega fortunatamente ha qualcosa come 20 milioni di uomini pronti a battersi fino alla fine” (falso)

15 luglio 2010: (Sulle intercettazioni) ”La gente non vuole essere ascoltata questo è sicuro e noi abbiamo sempre marciato con la gente” (falso)

24 giugno 2010: (Su Italia - Slovacchia) “Tanto la partita se la comprano” (falso)

8 agosto 2009: (Sugli emigrati italiani) "Noi andavamo a lavorare, non ad uccidere la gente" (falso)

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO